Chiesa e Democrazia in Italia

Maria Cristina Famiglietti

Tagged: , ,

chiesa-e-democrazia-giovagnoliLa ricerca dei valori tra le pieghe della storia contemporanea. L’intero pensiero critico di Scoppola è adesso racchiuso e analizzato nel libro “Chiesa e democrazia” (Il Mulino, 2011), scritto da uno suoi allievi Agostino Giovagnoli. In questo saggio ne ripercorre gli studi cercando di riattualizzarne il pensiero, adattandolo ai valori del tempo moderno, che sembrano essersi persi, affinché le questioni poste da Scoppola in molti anni di attività storica e politica non vadano persi ma possano anzi riaffacciarsi alla memoria collettiva in forma di critica costruttiva.

Come scrive Giovagnoli, nell’accorata prefazione al suo libro, riferendosi al suo mentore: «...egli non ha praticato la storia come lusso dello spirito, ma come un tentativo di affrontare le domande del presente con lo sguardo rivolto al futuro. La sua ricerca pone, in questo senso, più di un interrogativo a quanti, come noi, vivono in tempi che sembrano aver smarrito la capacità di cercare nel passato risposte alle domande del presente e suggestioni per il futuro».

La storia, ancora una volta, se letta con la giusta distanza critica può darci insegnamenti importanti e costanti punti di riflessione. E’ per questo che Giovagnoli vuole ripercorrere le tappe dello studio di Scoppola che analizzò, pedissequamente ed in maniera estremamente accurata,  i legami tra la chiesa e la società italiana, negli anni difficili della Guerra, del boom economico, dell’affermazione della democrazia, degli scontri per i grandi diritti civili ed infine il giro di boa del nuovo millennio, che ha visto, di fatto, la crisi concreta di valori e di posizioni storiche e politiche messe a dura prova dal nichilismo imperante di una società che sta ancora cercando se stessa nel conflitto interiore  che la perdita di valori e orizzonti etici porta con sé.

Pietro Scoppola, (1926- 2007), è stato docente di Storia contemporanea alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università di Roma La Sapienza, prima ancora ha insegnato Storia del Risorgimento, Storia dei partiti e Storia dei rapporti tra Stato e Chiesa, e poi dal 1967 ordinario di Storia della Chiesa. Parallelamente alla sua attività accademica, è stato per molti anni direttore della rivista Il Mulino; da sempre impegnato a difendere i diritti civili dei cattolici è stato eletto senatore nella IX legislatura (1983-1987), partecipando attivamente alla Commissione Bozzi per le riforme istituzionali.

Cattolico, ma libero nel pensiero e nelle elaborazioni dalle indicazioni della Chiesa (sino dagli anni Settanta quando si schiera a favore della campagna per il divorzio, manifestando pieno dissenso, quindi, con le posizioni della DC;  manifestò un parere totalmente sfavorevole verso la legge 194 che di fatto avrebbe legalizzato l’aborto, portando avanti i valori cristiani verso il rispetto per una vita nuova. I suoi studi storici (ricordiamo che fu membro della Commissione nazionale dell’Unesco e della Giunta centrale per gli studi storici) si concentrarono sul rapporto tra coscienza religiosa e civile, ovvero nei difficili rapporti tra Stato e Chiesa occorsi nel XIX e XX secolo.

Partendo da questo studio, affronta la tematica della democrazia in Italia, partendo dalle origini fino alla crisi, degenerata nello svilimento del senso di cittadinanza. Arriva poi ad interessarsi della storia del movimento cattolico e della Democrazia cristiana. Fra le sue numerose opere, ricordiamo: Chiesa e Stato nella storia d’Italia (Laterza, 1967); La Chiesa e il fascismo (Laterza, 1971); La Repubblica dei partiti. Profilo storico della democrazia in Italia (1945-1990) (il Mulino, 1997); La costituzione contesa (Einaudi 1998); 25 aprile. La Liberazione (Einaudi 1995). Per la Storia d’Italia Einaudi Annali 17 – Il parlamento (2001) ha composto il saggio Parlamento e governo da De Gasperi a Moro ed infine La coscienza e il potere (Laterza 2007).

Agostino Giovagnoli
, laureato in Filosofia presso l’Università di Roma “La Sapienza”, il prof. Agostino Giovagnoli è stato ricercatore a Bari dal 1982 e professore ordinario a Sassari dal 1987. Dal 1993 insegna “Storia contemporanea” presso l’Università cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove è anche Direttore del Dipartimento di Scienze Storiche. Dal 1988 è coordinatore di un Dottorato di Ricerca in Storia sociale e religiosa.

Autore: Agostino Giovagnoli
Titolo: Chiesa e democrazia
Editore: Il Mulino
Anno di pubblicazione: 2011
Prezzo: 24 euro
Pagine: 288

Comments Closed

Comments for this post are now closed.