Una luce quando è ancora notte

“Una luce quando è ancora notte” di Valentine Goby (Guanda 2015) è un libro che fa soffrire, dalla prima all’ultima pagina. Ogni libro sui campi di sterminio nazisti non può che è essere doloroso, ma…

“Guerriere”: intervista ad Elisabetta Ambrosi

Il libro di Elisabetta Ambrosi sulle mamme italiane ha un titolo bellissimo, e molto triste: “Guerriere”. Sottotitolo: la resistenza delle nuove mamme italiane (Chiarelettere 2014). Perché sono eroine della vita quotidiana, queste nuove mamme che…

Neve a primavera

Sembra esserci un’ombra di Charles Dickens in Neve a primavera (Nord 2013) il nuovo romanzo di Sarah Jio (autrice del bestseller “Il diario di velluto cremisi”), storia di sparizioni, misteri e bambini rapiti, ambientata a…

“La figlia segreta”: due madri, due mondi

Il bel romanzo “La figlia segreta“ (Corbaccio, 2011) dell’indiana Shilpi Somaya Gowda, viene da un orfanotrofio in India, dove la scrittrice lavorò a 19 anni come volontaria. Per anni la scrittrice, nata in Canada da…

Le “Ippocampiche” di Daniele Visentini

“Ippocampiche“ (Perronelab, 2010) di Daniele Visentini è il secondo volume della collana Lab City Lights. Una silloge poetica colta e raffinata per un intenso esordio poetico di rara bellezza. La circolarità dei testi non assume…

L’amore per i libri al tempo della guerra

“Libri da ardere” (Robin Edizioni, 2008), quarto titolo della scrittrice franco-belga Amélie Nothomb, pone un’importante questione: quale ruolo diamo alla letteratura in condizioni estreme? Un luogo imprecisato è sconvolto dalla guerra e dal freddo: i…