Donne che comprano fiori

Antonia del Sambro

Tagged: , ,

Donne che comprano fiori Donne che comprano fiori (Feltrinelli 2017) di Vanessa Montfort, è un’ode all’amicizia femminile. È intenso, fiabesco, femminile nella sua accezione più positiva, meraviglioso e coinvolgente l’ultimo romanzo della scrittrice catalana Vanessa Montfort.


Donne che comprano fiori è una finestra aperta sulla vita di cinque donne che si incontrano nello stesso negozio, nel cuore del quartiere più bohémien di Madrid. Gli incontri sono casuali, le donne non possono essere più differenti tra loro, i fiori sono un semplice pretesto per ognuna di esse, il luogo è più emotivo e sentimentale che realmente fisico, ciò che conta è che tutte e cinque le protagoniste della storia sono giunte a un punto delicato e impegnativo della loro esistenza e ritrovarsi a comprare fiori in un negozio appartato e discreto dove possono confrontarsi l’una con l’altra diventa la chiave di volta delle loro vite. Vanessa Montfort è bravissima proprio in questo: nella descrizione minuta dei fiori che comprano, della foggia dei loro abiti, della location come crocevia di esistenze differenti eppure uguali. Il linguaggio e lo stile, allora, non possono che seguire questa inclinazione narrativa e declinarsi in parole e frasi semplicemente accennate, discorsi e confessioni lievi e mai drammatiche, confronti femminili e mai femministi, supportati da una scrittura attualissima e a tratti visionaria.

Donne che comprano fiori è anche un meraviglioso affresco della Madrid meno turistica e conosciuta. E pur se il negozio di fiori si trova in quartiere “alla moda” fatto da strette stradine e piazzette pittoresche dove si dice abbiano vissuto Lopes de Vega e addirittura Cervantes, tutto sembra non essere stato ancora intaccato dalla velocità e dal consumismo della vita moderna.

A sottolineare l’incanto e l’esclusività del luogo, Montfort chiama il negozio di fiori, “Il giardino dell’Angelo”. Ed è proprio qui che la proprietaria, Olivia, finisce con il diventare una sorta di “custode” dei segreti delle cinque donne, Vittoria, Cassandra, Gala, Marina e Aurora e del loro esclusivo rapporto. Ognuna delle cinque donne compra fiori per un motivo personale differente e l’autrice con un gioco di narrazione più che indovinato ne approfitta per tracciare una linea netta tra donne che comprano fiori e donne che non lo fanno. Metafora che sottintende la volontà e il coraggio di chi decide di andare avanti e farcela nonostante tutto e chi si arrende e smette di cercare il bello anche nelle piccole cose. La singolare e sapiente fioraia Olivia è solo il mezzo come il suo Giardino dell’Angelo è solo uno strumento ma questo basterà alle cinque protagoniste del libro per cambiare completamente le loro vite. Donne che comprano fiori è un romanzo delicato, fatto di sfumature lievi ma che non mancherà di far riflettere e di spronare chiunque si troverà a sfogliarlo anche solo per caso in libreria.

Dopotutto, chi non ha bisogno di un giardino incantato per ritrovare se stesso?

Vanessa Montfort è nata a Barcellona nel 1975, è scrittrice e drammaturga. Dopo una laurea in Scienze dell’informazione, ha pubblicato tre romanzi e diretto varie opere teatrali che spaziano dalla commedia al dramma, al musical e al genere fantastico. Dal 2015 dirige la Compañía Teatral Hijos de Mary Shelley, a Madrid.

Autore: Vanessa Montfort
Titolo: Donne che comprano fiori
Editore: Feltrinelli
Pubblicazione: 2017
Prezzo: 15 euro
Pagine: 352

/ 5 Articles

Antonia del Sambro

Comments Closed

Comments for this post are now closed.