Bandiere rosse, aquile nere

Roberto Bisogno

Tagged: , , ,

Bandiere rosse, aquile nereCon il romanzo Bandiere rosse, aquile nere di Guido Cervo (Piemme 2016), l’autore si dedica intensamente all’approfondimento storico e storiografico delle vicende riguardanti gli ultimi anni del regime fascista in Italia.


In questo nuovo filone si pone questo romanzo (preludio di una nuova trilogia?) che fa rivivere ai lettori i fa rivivere ai lettori il periodo post-armistizio del settembre del 1943, forse il più controverso e meno esplorato della nostra storia recente.

Quando nel luglio di quell’anno fu annunciata la destituzione di Mussolini un fremito di gioia attraversò l’intero Paese in cui si era fatta strada la fondata speranza di una ormai imminente fine del conflitto. L’otto settembre 1943 segnò, invece, l’inizio di un periodo ancor più doloroso, quello della “guerra civile”. II Paese risultò tagliato in due, con la Repubblica sociale di Salò a Nord tenuta in vita dai tedeschi ed il Regno del Sud di Vittorio Emanuele III che poteva contare sul sostegno degli Alleati.

Fino al 25 aprile del 1945, e oltre, si è combattuta tra italiani una guerra disperata e feroce, in nome – come sostenevano i fronti opposti, repubblichini e partigiani – dell’onore, della dignità e della libertà. Una spaccatura, spesso all’interno delle stesse famiglie (nel romanzo sono infatti protagonisti quattro fratelli, equamente distribuiti fra i due fronti contrapposti) che generò un conflitto condotto senza pietà, durante il quale fucilazioni, rappresaglie, orrori e vendette private furono consumate da entrambe le parti.

In questo drammatico scenario si dipana la trama dell’ appassionante romanzo di Guido Cervo, che in questa opera esprime, riteniamo, il meglio delle sue capacità narrative. Il lettore, infatti, viene efficacemente coinvolto, “nella temperie delle passioni che contrapposero crudelmente le due fazioni”, trasportandolo nell’atmosfera di quei giorni drammatici attraverso le vicende di singoli individui, figure emblematiche che rimarranno a lungo nella sua memoria.

Guido Cervo vive e lavora a Bergamo, dove è insegnante di Diritto ed Economia politica. Appassionato di storia, è autore di romanzi di successo, tutti pubblicati da Piemme, tra cui Il legato romano, La legione invincibile, Il centurione di Augusto, L’onore di Roma (Premio Selezione Bancarella), la serie Il Teutone e Via dalla trincea, con cui ha già affrontato i temi del Novecento.

Autore: Guido Cervo
Titolo: Bandiere rosse, aquile nere
Editore: Piemme
Anno di pubblicazione: 2016
Prezzo: 22,50 euro
Pagine: 707

/ 158 Articles

Roberto Bisogno

Comments Closed

Comments for this post are now closed.