Pantaconversazioni con Carmelo Bene

Francesco Bove

Tagged: , , ,

panta-carmelo-benePanta Carmelo Bene” (Bompiani, 2012) è il numero 30 di una rivista quadrimestrale che la casa editrice Bompiani dedica ad alcune tematiche. Ma basta il nome di Carmelo Bene per poter creare una silloge di interviste e scritti in grado di delineare la sua figura. Come scrive giustamente Elisabetta Sgarbi nel suo scritto finale, si volta troppo pagina con Carmelo Bene, celebrato, temuto ma costante punto di riferimento culturale.

La sua proposta è ancora oggi insuperata, ha letteralmente bucato lo schermo nelle sue apparizioni televisive, da Macao al Processo di Biscardi, ha ridefinito il linguaggio della televisione con il suo Otello, si è sottratto al cinema in tempo dopo aver giocato con i suoi stilemi, non è stato un attore o un regista di teatro ma ha fatto il Teatro.  Sempre in costante divenire, sarcastico, ironico, ridondante, eccessivo.

Luca Buoncristiano
, giornalista pubblicista della RAI, raccoglie una serie di interviste molto interessanti, alcune sconosciute, e costruisce un percorso (“apparizioni”, “sottrazioni”, “distrazioni” e “tempi supplementari”) fedele, partendo dalle sue prime apparizioni sulle tavole del palcoscenico fino alle ultime interviste. Tanti gli interventi interessanti, come l’intervista di Franco Quadri per Panorama dove Carmelo si spende in un discorso su Manzoni in cui descrive la sua grandezza e spiega la sua scelta di affrontare un testo complesso come l’Adelchi.

Oppure il dialogo con Umberto Artioli, per “La corte di Mantova”, in cui si parla dell’esperimento della “Cena delle beffe”. Insomma, materiale prezioso per i fan dell’artista salentino ma anche un primo approccio che non mancherà di destare curiosità. E, come giustamente ci suggerisce Bene, la lettura è un’occasione per meditare, per deconcentrarsi, per concentrarsi nel modo più assoluto. Per capire questo secolo teatrale, non si può prescindere da una figura come lui e le sue interviste sono il modo migliore per cominciare.

Luca Buoncristiano è nato a Roma. Giornalista pubblicista, ha lavorato per RAI TV e Radio RAI e ha pubblicato per diverse testate nazionali. Dal 2002 al 2004 ha collaborato con la Fondazione L’Immemoriale di Carmelo Bene, curando la catalogazione del lascito artistico dell’Attore. E’ coautore, con Alessandra Amitrano, in qualità di illustratore, del libro Mary e Joe (2007, Fazi Editore).

Autore: AA.VV.

Titolo: Panta. Carmelo Bene

Editore: Bompiani

Anno di pubblicazione: 2012

Prezzo: 24 euro

Pagine: 430

/ 108 Articles

Francesco Bove

Comments Closed

Comments for this post are now closed.