“Mr. Jones e lo zoo della torre di Londra”

Redazione

Tagged: , , ,

17435132_giveaway-mr-jones-lo-zoo-della-torre-di-londra-1

Dopo il successo internazionale del suo primo romanzo “Monsieur Ladoucette e il club dei cuori solitari” giunge in questi giorni nelle librerie del nostro paese “Mr. Jones e lo zoo della torre di Londra” (Corbaccio 2011) seconda prova della scrittrice inglese Julia Stuart che, pur non rappresentando ormai una sorpresa, ha tutti gli ingredienti di un libro destinato ad incontrare il più largo favore dei lettori.

La trama: la Corona britannica decide che la collezione di animali esotici, ricevuti in dono nel corso degli anni da leaders stranieri, venga trasferita dallo Zoo alla Torre di Londra. Al guardiano della Torre, Balthazar Jones, proprietario della tartaruga più vecchia del mondo, viene conferito il prestigioso incarico di occuparsi della faccenda.

Le nuove incombenze e l’accresciuta affluenza del pubblico cambieranno la vita di Mr Jones, rendendola più movimentata, e in qualche misura lo distrarranno dal grande dolore per la morte del figlio, Milo, perduto in tenera età. Il compito più difficile è quello di cercare di mantenere l’ordine e la calma all’interno della Torre, di far convivere un’inedita e bizzarra comunità,i rissosi abitanti storici con i nuovi, numerosi ed esigenti ospiti. Infatti, anche i vecchi abitanti sono, a loro modo,degli individui “esotici” o meglio dei protagonisti eccentrici e contribuiscono a rendere divertente e piacevole la lettura. Fra i tanti numerosi personaggi, il lettore farà la conoscenza del Reverendo Septimus Drew, un uomo sempre innamorato e scrittore in incognito di romanzi erotici, del “guardiano dei corvi reali” la cui dipartita, si dice, porterebbe alla rovina del regno, di  Ruby Dore, la procace proprietaria dell’amena locanda “La ruota della tortura”, “dove sono benvenuti i topi ma é bandito il gioco del Monopoli” e del numeroso gruppo di fantasmi, che abita le vecchie celle, i patiboli e le segrete della Torre. Per non parlare, poi, dello stesso Mr Jones e della moglie greca Hebe, impiegata all’ufficio oggetti smarriti della metropolitana.

Siamo dinanzi ad un originale romanzo, un pò surreale, divertente e commovente allo stesso tempo. La trama potrebbe non interessare più di tanto, ma l’autrice, con una scrittura lieve e convincente, riesce a rendere la lettura un’occasione di puro, intelligente divertimento.

Julia Stuart, nata e cresciuta in Inghilterra, ha trascorso lunghi periodi in Francia e Spagna dove ha insegnato la lingua inglese. Dopo aver studiato giornalismo, ha collaborato con molte testate regionali, per approdare, negli anni novanta, nella prestigiosa redazione dell'”Indipendent”, in cui ha lavorato per otto anni.

Quello che viene presentato  è il secondo romanzo della scrittrice che ha esordito con  “Monsieur La doucette e il Club dei cuori solitari”, pubblicato in Inghilterra da Harper &Collins nel 2008.

Autore: Julia Stuart

Titolo: Mr. Jones e lo zoo della torre di Londra

Editore: Corbaccio

Anno di pubblicazione: 2011

Prezzo: 18,60 Euro

Pagine: 340

articolo di Roberto Bisogno

/ 439 Articles

Redazione

Comments Closed

Comments for this post are now closed.