Incubi: l’horror di Lapo Ferrarese

Chiara Pieri

Tagged: , , ,

incubi-ferrareseLe paure più recondite si materializzano e prendono forma tra le pagine del libro di Lapo Ferrarese, “Incubi” (Galaad edizioni), un trittico di racconti, scritti con uno stile limpido, lucido e pieno di suspense, per catturare, nelle angosce e nei misteri che avvolgono i protagonisti, anche il più scaltro e intrepido lettore.

Allucinazioni, visioni o realtà? Queste sono le domande che attraversano tutto il libro di Lapo Ferrarese, che non ha niente da invidiare ai più noti romanzieri dell’horror.  C’è un po’ del classico Allan-Poe e un po’ di Stephen King e non manca quella punta di onirismo più tipica del fumetto alla Dylan Dog.

Ognuno dei protagonisti viene inesorabilmente trascinato nel proprio incubo e nelle proprie paure: c’è un poliziotto che si trova da solo, in aperta campagna, con tre rapinatori. Ma un arresto che poteva risolversi senza troppe difficoltà, si trasforma nel peggiore degli incubi, quando dal buio spuntano bestie feroci, pronte a sbranare l’agente e i malviventi. C’è un adolescente, che scopre all’interno della sua soffitta, una finestra che si affaccia sul passato e sui tanti misteri che si sono avvicendati nel suo storico palazzo e c’è una villa che appare e scompare, lasciando dietro di sé morti inspiegabili, di cui però tutti sembrano dimenticarsi.

Il sonno della ragione genera mostri, così come nel dipinto di Francisco Goya, nel libro di Ferrarese le creature partorite dagli angoli più reconditi della mente umana diventano talmente potenti da non poter più essere sconfitte con la sola razionalità.  La linea sottile che divide il mondo onirico dal reale è alla base di ogni racconto,  in cui ognuno dei protagonisti prova ad affrontare le sue paure, ma ne viene inesorabilmente sopraffatto, senza potersi svegliare dal terribile incubo.

Quello di Ferrarese è un libro che si legge con passione, grazie ad una scrittura chiara, avvincente ed efficace, che mantiene un velo di suspense dalla prima all’ultima pagina. Consigliato a tutti gli appassionati del genere.

Lapo Ferrarese è nato nel 1969 a Firenze, città dove vive e lavora.  Laureato in Filosofia è lettore assiduo e appassionato di fantascienza e horror, generi letterari nei quali ama anche cimentarsi come scrittore. Nel 2008 ha pubblicato Ombre. Racconti del brivido (Phasar Edizioni).

Autore: Lapo Ferrarese
Titolo: Incubi
Editore: Galaad edizioni
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo: 13 euro
Pagine: 177

/ 155 Articles

Chiara Pieri

Comments Closed

Comments for this post are now closed.