Call of Duty Black OPS

Mario Petillo

Tagged: , , , , ,

cod-blackopsCall of Duty Black OPS” (Multiplayer edizioni, 2010) rappresenta l’ultimo capitolo in ordine cronologico distribuito da Activision nell’ambito della saga di Call of Duty che aveva trovato in Modern Warfare il suo apogeo: è sicuramente raro trovare una guida strategica per uno sparatutto, prodotto che la maggior parte delle volte ti costringe a, come appunto suggerisce il nome, sparare ovunque sia possibile senza curarsi dei dintorni.

Ebbene non è la stessa opinione avuta da Bradygames che ha affidato a Thom Denick e Philip Marcus lo sviluppo di una guida che potesse assicurare una copertura totale al prodotto sviluppato dalla Treyarch.

La guida si divide in due sezioni che prevedono un’attenta analisi sia alla campagna in singolo che alla modalità in multiplayer: per quanto riguarda la prima parte ribadiamo il concetto espresso in apertura di disamina, tanto da aspettarci che, qualora questa guida venisse acquistata, la prima parte risulterà ridondante e quasi inutile per qualsiasi amante dello sparatutto che si possa chiamare tale. La seconda sezione, come dicevamo relegata al multiplayer, si occuperà invece di situazioni già ben più complesse: il videogiocatore è solito elaborare strategie elevate e perfezionate per risultare essere il migliore tra tutti i suoi avversari e conoscenti, ma stavolta l’opera Bradygames vuole semplificarci lo studio; ecco quindi che nascono tattiche create appositamente dagli esperti, le armi a disposizioni, le sfide a disposizione e anche un’attenta analisi di tutte le modalità a disposizione: immancabile anche la lista e la modalità di conseguimento per i miglioramenti a disposizione di qualsiasi videogiocatore.

Disponibile una sezione, nel finire, per scoprire tutti i segreti del gioco e gli sbloccabili, una guida per ottenere tutti i trofei, per l’account PlayStation Network, e tutti gli obiettivi, per l’account Xbox Live. Infine, a disposizione di ogni minuzioso videogiocatore, ci sarà anche un’analisi alle diverse classi create in Black OPS.

Domanda di routine quindi è: acquistare o meno questa guida strategica? La risposta stavolta nasce un’analisi ostica e per niente facile da effettuare: Black OPS è un prodotto da giocare tutto d’un fiato sparando all’impazzata in preda all’adrenalina che sale; difficilmente infatti il videogiocatore interromperà la sua partita per leggere i consigli della guida. Quindi l’esito è un consiglio che dice: acquistatela solo se siete collezionisti o se siete dei maniaci della strategia multiplayer, altrimenti potete risparmiare il prezzo del prodotto.

Thom Denick ha curato le guide strategiche di tutti i Call of Duty distribuiti sul mercato: si occupa di editoria videoludica da cinque anni ed è un accanito videogiocatore. Il suo profilo Xbox360 infatti conta più di 10mila punti.

Autore: Thom Denick
Titolo: Call of Duty Black OPS – Guida strategica ufficiale
Editore: Multiplayer edizioni
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo: 19 euro
Pagine: 334

/ 15 Articles

Mario Petillo

Comments Closed

Comments for this post are now closed.