E se tuo figlio fosse una porno star?

Stefano Donno

Tagged: , ,

nata-una-starImbarazzante. Una sola parola per descrivere tutto un universo di sensazioni, di emozioni che esplodono quando una madre come tante, scopre di avere come figlio un adolescente non proprio come tanti. Per mano di una vicina assai pettegola, questa povera madre nella buca delle lettere scopre con imbarazzo (parola oggi più che mai priva di qualsivoglia significato e lontana soprattutto dal suscitare accesi rossori) una cosa che mai si sarebbe aspettata di scoprire del suo “bambino”. Nick Hornby con “E’ nata una star” (Guanda).

«Mi sono sentita tremare le ginocchia. Non mi reggevo in piedi. Respiravo a fatica. In quel momento, non avendo visto il video, potevo ancora credere che mio figlio non ci facesse granché, in quel film. Potevo pensare che se ne stava dietro donne in topless a coprirgli le tette con le mani e basta».

Nulla di che per uno spinello in compagnia dei compagni di scuola, nulla di che magari nell’aver preso di nascosto dei soldi dal portafoglio o aver camminato con la macchina di famiglia “presa in prestito” per una notte brava … No! Nulla di tutto questo. Nella buca delle lettere un video, non propriamente da educande, con Mark (il figlio) in copertina. Molto, molto imbarazzante, non c’è che dire, e ancora più terribile il fatto di essere venuta a conoscenza del “vizietto” del figliolo da un estraneo. Ora il video in questione ben confezionato e superbamente patinato ha un titolo non proprio edificante da un punto di vista pedagogico e soprattutto è vietato ai minori. Diciamolo, sì … insomma… certamente … potrebbe … Sì, Mark ha un talento nascosto, e non è quello della scrittura, della recitazione, della pittura.

Mark la sua “dotazione artistica” come direbbero Elio e le storie tese parlando di John Holmes (pseudonimo di John Curtis Estes, Ashville, 8 agosto 1944 – Los Angeles, 13 marzo 1988) , l’ha messa a frutto nel mondo del porno: già Mark è una giovanissima porno star. Cosa dovrebbe fare in questi casi una madre? Come ci si comporta davanti ad una novità del genere … certo nulla di grave, non si buca, non si fa di coca, non spaccia, non ruba … il suo talento in poche parole si esprime in centimetri. Una cosa è certa nulla sarà come prima! Ma … c’è il fatidico Ma, o  meglio un Se … ovvero Se ci fosse un lato positivo nella faccenda?

Nick Hornby, questo brillante ex professore di scuola londinese, è amato in tutto il mondo soprattutto perché è in grado con la sua scrittura e le sue affabulazioni di stupire e divertire i suoi lettori, proponendo la storia di un ragazzo adolescente che ha scelto di lavorare nello star system dell’hard, naturalmente privo di qualsiasi autorizzazione genitoriale.  La vicenda una volta scoperta innesca una serie travolgente di situazioni (il più delle volte brillanti) e soprattutto lascia sviluppare al lettore una serie di riflessioni sul senso non solo della famiglia, ma sul significato del termine Educazione. Il grande Nick Hornby, classe 1957, torna con questo libro che supererà di gran lunga i suoi indimenticabili successi come “Febbre a 90″, “Alta fedeltà”, “Un ragazzo” e “Tutta un’altra musica“. Da aggiungere che il lettore si troverà forse dinanzi ad un racconto lungo piuttosto che ad un romanzo, nel senso classico del termine, per questo suo essere scritto quasi d’istinto, a volte rasentando un’estrema semplicità, ma che dire … per chi lo ama e l’ha seguito da sempre, questo libro è “una cosa preziosa”. Veramente da leggere.

Introspezione, amore, sentimento, gli ingredienti di un libro che non solo si deve acquistare ma soprattutto far acquistare senza alcuna esitazione. Consigliato per chi ama, ha amato e continuerà ad amare un autore come Nick Hornby che ha sollecitato e solleticato la fantasia di molte generazioni di lettori.

«Forse per un attimo mi sono detta che Mark faceva solo il galantuomo. Una povera ragazza era stata beccata col seno scoperto, ma per fortuna c’era Mark a coprire le sue vergogne… Sapete com’è quando si hanno dei figli. Di loro si pensa il peggio solo quando non c’è scelta.»

Nick Hornby è nato nel 1957 e vive a Londra. Dopo aver lavorato come insegnante, si è dedicato interamente alla narrativa, raggiungendo un vasto successo internazionale.

Autore: Nick Hornby
Titolo: E’ nata una star?
Editore: Guanda
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo: 10 euro
Pagine: 80

/ 42 Articles

Stefano Donno

Comments Closed

Comments for this post are now closed.