Internet e la società conoscitiva

Redazione

Tagged: , ,

internetGlobalizzazione e società dell’informazione, società della conoscenza e Internet, learning society e sfide educative. E ancora il cyberspazio, la cyberdemocrazia e le sue applicazioni. Questi i temi portanti del libro di Laura Corazza “Internet e la società conoscitiva” (Erickson centro studi, 2008). “In Rete – come afferma nella prefazione Luigi Guerrarispetto al caso della biblioteca sono enormemente più alte le possibilità di rintracciare l’informazione e di leggerla […] La Rete può diventareuno strumento per l’educazione democratica che assicura a tutti l’accesso alla costruzione della conoscenza, l’esercizio dello spirito critico, la possibilità di partecipare alla vita comune”.

Internet –  afferma l’autrice – è lo strumento che (fra tutte le nuove tecnologie dell’informazione e della comunicazione) incarna lo spirito democratico, ovvero lo spirito della democrazia considerata nella sua accezione ppiù ampia“. Il testo edito dalla casa editrice trentina Erickson poggia sulle basi forti dell’accesso libero alle informazioni su Internet:

– accesso diretto delle fonti

– una rete di contenuti

– natura ipertestuale della rete Internet

– rete costituita da tutti coloro che vogliono partecipare

Il libro affronta il tema della società della conoscenza, con un’analisi critica che evidenzia opportunità e rischi e individua una possibile direzione democratica nell’uso delle nuove tecnologie dell’informazione. La diffusione di Internet può favorire la partecipazione dei cittadini e svolgere un ruolo importante nella formazione permanente degli individui, ma tutto ciò non è esente da rischi, in particolare quelli derivanti dal condizionamento delle logiche di mercato e dalla manipolazione ideologica. La scuola, e il sistema formativo in generale, sono dunque chiamati a ripensare le proprie finalità e metodologie.  Il libro, rivolto a formatori, progettisti, operatori del settore dell’e-learning, insegnanti e studenti universitari, è anche una riflessione sul nuovo ruolo dei lavoratori della conoscenza e sulle competenze richieste dalla learning society, quali la creatività, il problem solving, il pensiero critico, la mediazione, la condivisione, la collaborazione.

Laura Corazza è Dottore di ricerca in Pedagogia, dirige il MELA – Media Education E-learning Laboratorio, dipartimento di Scienze dell’educazione e Facoltà di Scienze della formazione, Università di Bologna.

/ 439 Articles

Redazione

Comments Closed

Comments for this post are now closed.