Il ladro

Scrittore insolito, inclassificabile, sorprendente di sicuro, a prescindere dalla valutazione che se ne voglia dare o dal mero piacere che un lettore potrebbe guadagnare da una lettura del più noto fra i suoi sconosciuti romanzi.…

Divi

C’era una volta il maschio latino – e la sua versione italica, volta per volta fanfarona, furbesca, malinconica. Oppure compressa in una virilità antica ma esplosiva, non sempre emotivamente controllata, tanto adatta allo stereotipo machista…

Il pazzo dello zar

Come ricorda Jan Brokken nel bel libro Anime baltiche (Iperborea) “in ogni estone cova sempre un certo odio antirusso”. Non so se il sentimento albergasse anche nell’animo di Jaan Kross (1920-2007), autore del lungo romanzo…

Neve, cane, piede

Prima di Neve, Cane, Piede, il recente romanzo breve di Claudio Morandini, di lui avevo letto soltanto A gran giornate, che mi era parso risolvere in una chiave non estranea a certa tradizione felicemente eroicomica…

I Russi

Un libro di Tommaso Landolfi sui grandi scrittori russi è una cosa a suo modo così ‘naturale’ da sembrare persino scontata. Eppure il volume che arriva da Adelphi è un’invenzione della stessa casa editrice. L’autore…

Max e Moritz

Finiranno anche male; essendo una storia per bambini, il libro ha la sua morale, e i due terribili furfanti che la vita non la godono se non complicando quella altrui, faranno una brutta fine, secondo…

Vita di Dante

L’uomo, è noto, era combattivo, ma capace di misurare le forze in campo. Perplesso verso gli estremismi non per partito preso ma perché sufficientemente lucido nella valutazione delle possibilità: attento a distinguere, diremmo, tattica e…

Page 2 of 22