Un Natale da favola

Antonella Stoppini

Tagged: , , , , , , ,

nataledafavolaUn Natale da favola di Houbert Ben Kemoun (Jaca Book 2017, titolo originale Le Noël de Maître Belloni, illustrazioni di Olivier Desvaux) svela che nella notte di Natale tutto può succedere.


La notte che precedeva il giorno di Natale, nella casa del vecchio burattinaio Maestro Belloni, la Bella Addormentata nel bosco era stata la prima a svegliarsi tremando dal freddo. Nel camino il fuoco si era spento già da tanto tempo e nel suo letto l’artigiano aveva i brividi a causa della febbre alta. I vetri sporchi della bottega erano ricoperti di brina e la neve cadeva ricoprendo tetti e strade. La Bella Addormentata notando le condizioni del Maestro aveva esortato le altre marionette, Cappuccetto Rosso, Pinocchio, Biancaneve e i Sette Nani, Cenerentola, Pierrot a svegliarsi. Allora tutte le marionette si erano riunite intorno al letto di Belloni per capire le condizioni dell’infermo. Purtroppo non era rimasta legna per alimentare il camino ma soltanto qualche truciolo.

“Cosa ne sarà di noi?”, si chiedeva Pinocchio. Era necessario trovare il modo di scaldare la stanza per non far morire di freddo il loro creatore. Tutte le marionette dicevano tra loro se Belloni non fosse guarito “sarà finita anche per noi!”. La Bella Addormentata, a chi le aveva dato l’esistenza, aveva deciso di donare il suo braccio destro. Invece, la Principessa Aurora aveva offerto la sua gamba. Ognuno, a turno aveva elargito qualcosa al fuoco, chi una mano di pino, chi la coda di palissandro, chi i piedi di noce, chi i capelli d’ebano. Il lungo naso di Pinocchio, a forma di un gran ceppo di castagno, era stato il legno che aveva prodotto un robusto e magnifico fuoco, tanto che il mattino seguente il Maestro si era svegliato guarito del tutto. Appena Belloni si era accorto che le sue belle marionette erano senza arti aveva gridato dallo spavento e scoprendo le strane forme delle braci nel focolare, aveva compreso cosa fosse accaduto. L’abile artigiano non poteva lasciare le sue belle creature incomplete! L’uomo prese ascia e sega e s’inoltrò nel candido bosco a raccogliere la legna per restituire le loro sembianze a tutte le marionette che avevano salvato la sua con il sacrificio di una parte di loro.

Una favola poetica e commovente in compagnia dei personaggi delle fiabe più belle, che da sempre affascinano grandi e piccini per sottolineare che il Natale non è solo lo scambio di doni ma anche altruismo e generosità. Le belle e colorate illustrazioni arricchiscono il testo che parla di solidarietà e amicizia in una notte magica e piena di atmosfera.

Houbert Ben Kemoun, nato a Sidi Bel Abbès in Algeria nel 1958, è un autore francese di letteratura infantile e per ragazzi. Un Natale da favola è tradotto da Laura Molinari e Vera Minazzi.

Autore: Houbert Ben Kemoun
Titolo: Un Natale da favola
Editore: Jaca Book
Anno di pubblicazione: 2017
Prezzo: 32 euro
Pagine: 14

/ 56 Articles

Antonella Stoppini

Comments Closed

Comments for this post are now closed.