Un giorno nella vita di Em e Dex

Alessandra Stoppini

Tagged: , ,

un_giorno-neripozzaÈ il sentimento d’amore il protagonista di “Un giorno” di David Nicholls (Neri Pozza, 2011), bestseller mondiale del 2009 e ristampato ora in occasione dell’uscita del film omonimo. La cosa importante per me è segnare sempre una differenza. Insomma, cambiare qualcosa, capisci?. Edimburgo 15 luglio 1988 San Swithin. Emma Morley e Dexter Mayhew s’incontrarono il giorno del diploma della laurea, primo passo verso un futuro di grandi speranze che attendeva entrambi.


Il prorettore ha parlato delle porte che si spalancheranno davanti a noi“. Nella piccola stanza in affitto di Emma in Rankeillor Street i giovani trascorsero la notte insieme. Apparentemente un incontro come un altro, che non avrebbe dovuto lasciare nessuna traccia nella vita di Em e Dex. “A proposito di noi due. È amore il nostro?. Invece da quel breve e fugace incontro nel corso di vent’anni si sarebbe sviluppato un rapporto intenso e profondo celebrato ogni anno nel San Swithin day “se oggi piove, pioverà per i prossimi quaranta giorni o per tutta l’estate, più o meno”. Il lettore avrà modo di seguire le strade diverse che i protagonisti prenderanno senza dimenticarsi mai, lontani ma vicini, il più delle volte cercandosi attraverso lettere spiritose e ironiche “cavolo mi manchi, Dex“, pensandosi, desiderandosi, a volte rivedendosi e raccontandosi la propria vita alla quale manca qualcosa per definirsi completa. La cosa principale è che ti penso sempre tutto qui”.

One day originale romanzo di David Nicholls non è solo la narrazione di un love affair attraverso un solo giorno per anno ma è una storia che ruota intorno ai rimpianti, alla nostalgia, ai sogni e su ciò che sarebbe potuto accadere e non è avvenuto. “Dex ed Em, Em e Dex” grandi amici dalle differenti personalità. È quindi vero che gli opposti si attraggono. Emma proveniente dalla middle classera carina, ma sembrava seccata di esserlo” intelligente, ironica, colta e desiderosa di cambiare “soltanto il piccolo pezzo di mondo intorno a noi“. Dexter era ricco, fascinoso, “vigliacco capitalista superficiale” e “aveva il dono di sembrare sempre in posa per una foto“. È logico che i giovani siano destinati a restare insieme alla fine ma ci vorranno vent’anni per capirlo, anche se Emma con la sua spiccata sensibilità l’aveva intuito fin dalla prima volta che si erano conosciuti. “Per me fu un giorno memorabile, perché mi cambiò molto“. Molto bella la figura di Emma che regala a Dexter Howard House dello scrittore britannico E. M. Forster e che conosce a memoria le frasi più belle contenute in Wuthering Eights l’unico romanzo scritto da Emily Bronte. “Non posso vivere senza la mia vita! Non posso vivere senza la mia anima!”. Il libro preferito di David Nicholls è Great Expectation di Charles Dickens e partendo dalla narrazione di un giorno memorabile l’autore, che si considera uno scrittore comico, ha commosso i lettori vendendo quattro milioni di copie nel mondo (duecentomila solo in Italia). Nella sua terra d’origine l’Inghilterra, lo scrittore è stato definito “l’uomo che ha fatto piangere una nazione“. “Nel libro contano molto la differenza di classe e le radici. Gli inglesi ne sono ossessionati” ha dichiarato in una recente intervista Nicholls che ha sceneggiato il film diretto da Lone Scherfig e protagonisti Anne Hathaway e Jim Sturgess in uscita sugli schermi italiani. “Spero che quanti hanno apprezzato il libro apprezzeranno anche il film. I miei due grandi amori sono stati i libri e il cinema, e per me è sempre stato difficile separarli”. In circa due ore di pellicola Nicholls ha concentrato i momenti salienti del romanzo partendo dal presente per poi procedere attraverso lunghi flashback che danno modo a quei pochi spettatori che non hanno ancora letto il libro di conoscere i protagonisti. Splendida la colonna sonora del premio Oscar Rachel Portman, ricordiamo che nel libro Emma regala a Dexter la Mix Tape arricchita da canzoni evergreen quali In my life e You’ve Got to Hide Your Love Away dei Beatles, Corrina, Corrina di Bob Dylan e I Say A Little Prayer di Aretha Franklin.

Una liaison complessa dunque quella tra Em e Dex i quali si amano e si desiderano quando sono lontani, ma una volta vicini non sanno o non vogliono rendere manifesto il loro amore. Forse il grande successo del romanzo è anche nel fatto che parla di temi universali, amicizia, amore, desiderio che riguardano ciascuno di noi. Nelle pagine finali, infatti, lo scrittore ringrazia tutte quelle persone, amici e conoscenti alle quali “sono state sgraffignate battute e osservazioni fulminanti” che hanno contribuito alla fortuna di un libro che fa ridere e piangere pagina dopo pagina. “A che servono i giorni? I giorni sono dove viviamo. Arrivano e ci svegliano. Migliaia di volte. Sono lì per farci felici. Dove vivere se non nei giorni?“. Philip Larkin Giorni.

David Nicholls ha studiato da attore prima di dedicarsi alla scrittura. Attore televisivo, ha lavorato con la BBC realizzando adattamenti shakespeariani e numerose serie di successo, ottenendo due nomination per i BAFTA Awards. Il suo primo romanzo, Starter for Ten (2004) è diventato un film, Il quiz dell’amore, e il secondo, The Understud, è in attesa di trasposizione cinematografica. Il romanzo Un giorno è tradotto da Marco Rossari e Lucio Trevisan.

Autore: David Nicholls
Titolo: Un giorno
Editore: Neri Pozza
Anno di pubblicazione: 2011
Prezzo: 18 euro
Pagine: 496

/ 592 Articles

Alessandra Stoppini

Comments Closed

Comments for this post are now closed.