Pontiac, storia di una rivolta

Chiara Pieri

Tagged: , , ,

pontiac_rivoltaDalla collaborazione tra Wu Ming 2, Giuseppe Camuncoli e Stefano Landini nasce l’idea originale di “Pontiac, storia di una rivolta” (Vincent Books, 2010), una fiaba sonora per adulti, un audiolibro illustrato per raccontare la storia quasi leggendaria di una rivolta indiana, con il suo eroe Pontiac.

Il libro, tra parole, figure e musica, intreccia leggende e storia in un racconto breve e interessante, documentato e al tempo stesso fiabesco.

Canada, 1763. Nel paese, diviso tra la dipendenza dalla corona francese e da quella inglese, Pontiac, capo guerriero degli Ottawa dei Grandi Laghi, conduce una rivolta contro gli inglesi. Grazie alla sua arte retorica riesce a trascinare con sé molte tribù indiane e cerca di indurre inutilmente anche i francesi a unirsi alla lotta, dicendo di essere più francese di loro. Contro gli inglesi, gli indiani combattono con astuzia e solidarietà, secondo le loro usanze e tradizioni. Con l’inganno, sfidano gli inglesi a Lacrosse, un gioco con palla e mestolo, e si introducono in un fortino, riuscendo a conquistarlo. Sempre con l’astuzia, Pontiac riesce a indurre  gli indiani ad assediare e a espugnare altri otto forti inglesi, al punto che anche nei territori limitrofi si sparge il terrore dei rivoltosi.

Non c’è stata un’unica pace, ma molte, fino a quella definitiva del 1766 ad Ontario,  per la quale gli inglesi sono accusati di essere stati troppo deboli con gli indiani. Proprio la pace dell’Ontario è stata anche causa della successiva Rivoluzione americana, perché stabiliva il confine dei territori  ai  monti Appalachi, oltre i quali non si poteva più acquistare terreno da parte dei coloni.

Ma chi erano veramente gli indiani per gli inglesi. Dipendenti? Clandestini ? Stranieri? Bestie? Tribù? A queste domande gli indiani non hanno mai ottenuto una risposta. La storia si ripete, le guerre si ripetono: lo insegna, ancora oggi, il terrorismo.

La fiaba sonora per adulti ha un fascino particolare e nasce da un’idea originale, quella di ridurre una lunga storia ai suoi punti essenziali, entrando nella mentalità dei due contendenti: gli indiani, da una parte, con le loro leggende e il loro desiderio di libertà, la loro astuzia e solidarietà; gli inglesi dall’altra, con il loro disprezzo e la loro pretesa di superiorità sul popolo sottomesso.

Wu Ming 2 nasce nel gennaio 2000, dopo essere stato Luther Blissett per 5 anni e molte altre cose per 20. Abita a Bologna, lavora dove capita. Vive con Chiara, Sofia e Davide. Questo è il suo primo audiolibro.

Giuseppe Camuncoli nasce a Reggio Emilia nel 1957 ed esordisce nel 1997 con Bonerest. Tra i suoi ultimi lavori si segnalano La neve se ne frega (dal romanzo di Ligabue), il seguito de Gli scorpioni del Deserto di Hugo Pratt e le serie americane Dark Wolverine (Marvel) e Hellblazer (Vertigo/Dc Comics).

Stefano Landini nasce a Sassuolo nel 1977, pubblica i suoi primi lavori con Eura Editoriale, per la quale disegna Detective Dante e John Doe. Nel 2008 realizza La Banda della Magliana (Becco Giallo). Attualmente è al lavoro sulla serie Hellblazer (Vertigo/ DC Comics) e sulla graphic novel C’era una volta Leone.

Autore: Wu Ming 2/ Giuseppe Camuncoli / Stefano Landini
Titolo: Pontiac. Storia di una rivolta
Editore
: Vincent Books
Anno
: 2010
Pagine: 47
Prezzo: 9,90 euro

/ 155 Articles

Chiara Pieri

Comments Closed

Comments for this post are now closed.