Beastly

Elisa Bonfadini

Tagged: , ,

beastly_giuntiLa vecchia favola de La Bella e la Bestia rivisitata ed ambientata nell’attualissima New York. “Beastly” di Alex Flinn (Giunti editore, 2010) porta al suo interno un piccolo insegnamento contro un mondo basato sull’estetica.

Protagonista è un giovane studente Newyorkese, Kyle Kingsbury, figlio di un noto personaggio televisivo. Abituato a vivere nel lusso, con ogni sorta di comodità, bello e molto popolare  nel suo istituto, il giovane è abituato a prendersi gioco di tutti, specialmente con quelli che non ritiene alla sua altezza.

Terribilmente prepotente e viziato, vede le persone che non sono come lui, come dei poveracci, scarti della società ai quali non è dovuto nulla, e quindi ad essere destinati ad essere mira della sua grande cattiveria. Ma qualcuno ha deciso di fargli vedere le cose da un’altra prospettiva. Il giorno del ballo studentesco, nel quale avrebbe dovuto essere incorano “principe”, Kyle mette in atto uno dei suoi soliti perfidi scherzi contro una ragazza della sua classe: Kendra, emarginata per il suo aspetto fisico. Invitata al ballo dal giovane, sarà destinata ad essere pubblicamente rifiutata e quindi umiliata, visto che Kyle al ballo sarà accompagnato dalla ragazza più popolare dell’istituto.

“Non essere un perdente Kyle, e non fare niente per amicizia o per amore. Tanto finiresti sempre per scoprire che l’unica persona che ti ama veramente sei tu”

Ignaro della vera natura d Kendra, giovane strega, Kyle ride e deride la giovane. Ma questo gli costerà carissimo. Tramutato dalla giovane in una bestia avrà soltanto due anni di tempo per rompere l’incantesimo e per farlo l’unico modo sarà quello di trovare il vero amore e ricevere da essa un bacio.

“E’ il tuo karma. Saprai come ci si sente a non essere belli, a essere brutti dentro e fuori. Se imparerai bene la lezione, potrai rompere l’incantesimo. Altrimenti vivrai per sempre in punizione”.

Orribilmente deturpato, Kyle è costretto a vivere isolato in un appartamento, che diventa di conseguenza la sua prigione nel quale il padre, per nasconderlo alla vista altrui ma anche alla sua, l’ha confinato. Qui le sole persone a tenergli compagnia, sono la governante Magda, e il suo insegnante privato Will.

L’essere costretto a vivere in una condizione totalmente opposta alla sua natura originaria, porta il giovane ad un radicale cambiamento. Perse cattiveria ed arroganza, gentilezza, sensibilità e amore per il prossimo, lo trasformano in un nuovo Kyle… tanto da cambiare il nome in Adrian.

Ma il tempo passa e i due anni a sua disposizione stanno per scadere.

Una sera, Adrian sorprende in casa un ladro, questo pur di comprare il suo silenzio e la sua pietà decide di donargli in cambio la sua giovane figlia, Linda. Intravisto così un barlume di speranza per poter rompere l’incantesimo, Adrian accetta, senza rendersi effettivamente conto della difficoltà che incontrerà nel farsi accettare dalla giovane, così per come è lui,una bestia.

Una romantica storia d’amore che si basa su un insegnamento importante: l’aspetto esteriore e quindi l’estetica, non sono fondamentali nei rapporti umani, è molto più importante l’essere in grado di guardare oltre, dentro ad ognuno di noi.

“No, non ho visto nessuna bestia. Ma se ci fosse una bestia, potrebbe trattarsi solo di una persona con un problema alla pelle o altro. Forse avrebbe solo bisogno di essere capito. Forse giudichiamo troppo le persone dal loro aspetto fisico perché è più facile che vedere cosa conta veramente.”

Alex Flinn, vive a Miami con marito e figlie. Scrive dall’età di 5 anni e ha all’attivo diversi romanzi young adults.

Autore: Alex Flinn
Titolo: Beastly
Editore: Giunti
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo: 15 euro
Pagine: 380

/ 101 Articles

Elisa Bonfadini

Comments Closed

Comments for this post are now closed.