Prima di morire addio, assassinio a palazzo Farnese

Roberto Bisogno

Tagged: , ,

primadi-morire-addioPrima di morire addio” (Einaudi 2011) di Fred Vargas. La vicenda di questo appassionante giallo si svolge nella Roma vaticana e nel mondo del collezionismo d’arte. Al centro della trama c’è il misterioso assassinio, consumato durante una festa a Palazzo Farnese a Roma, di Henri Valhambert, editore ed esperto francese d’arte, venuto nella capitale italiana per indagare sulla provenienza di uno sconosciuto disegno di Michelangelo, apparso sul mercato parigino. Una storia piuttosto intrigante, con personaggi stereotipi  ma divertenti e con  numerosi colpi di scena.

Ogni volta  che l’autrice porta il lettore ad un passo da una versione plausibile e convincente del delitto immancabilmente emergono fatti nuovi che, complicando le cose, sembrano spingere ad una nuova verità, anch’essa presto destinata ad essere posta in dubbio da altri avvenimenti e così via, come in un gioco di scatole cinesi.

I sospetti, quindi, si trasferiscono da un personaggio all’altro rendendo sempre più misteriosa l’intera vicenda. Il primo sospettato è il figlio della vittima, Claudio, a Roma per motivi di studio; gli altri sono due suoi amici, Nerone (ma il suo vero nome è David) maniaco della storia imperiale di Roma; l’altro, è Thlibaud, ribattezzato da Nerone, Tiberio,uno squattrinato autodidatta, appassionato d’arte. Altri sospettati sono Laure, seconda moglie della vittima, donna intrigante ed un pò misteriosa che fa troppi viaggi a Roma ed è molto vicina ai tre giovani ed un eccentrico vescovo, cardinale in pectore, anch’egli appassionato d’arte.

Il libro non è tra i più recenti e rappresenta la seconda prova letteraria della Vargas, risalente al 1994, molto prima che l’autrice francese raggiungesse il successo editoriale che ha conquistato tantissimi ed affezionati lettori anche in Italia.

La trama è decisamente piacevole, ma la critica ha trovato i protagonisti un pò azzardati  e poco credibili ed il finale abbastanza prevedibile. Tuttavia, pur considerata una prova “acerba”, nel romanzo si intravedono quelle indubbie doti di narratrice, di creatrice di personaggi e quella  piacevolezza di scrittura che contrassegnano tutta l’opera letteraria della Vergas.

Fred Vargas “nom de plume” adottato da Frederique Aoudouin Rouzeau  in omaggio alla sorella Jo, una pittrice che nelle sue opere si firma appunto Vargas. E’ ricercatrice di archeozoologia presso il Centro nazionale francese per le ricerche scientifiche (Cnrs), il maggior ente di ricerca transalpino. Scrive ogni suo romanzo in circa tre settimane nel corso delle sue vacanze estive e rivede il testo nei tre-quattro mesi successivi con la sorella Jo, il suo editor privilegiato. Molti i suoi romanzi, tradotti in ventidue lingue, fra i quali:”Io sono il  tenebroso”, “Chi è morto alzi la mano”, “Parti in fretta e non tornare”, “Un luogo incerto” e “Scorre la Senna”, pubblicati in Italia  da Einaudi nella collana “Stile libero”.

Autore: Fred Vargas
Titolo:  Prima di morire addio
Editore: Einaudi
Anno di pubblicazione: 2011
Prezzo: 16,50 Euro
Pagine: 196

/ 158 Articles

Roberto Bisogno

Comments Closed

Comments for this post are now closed.