Il meccanico Landru

Francesca Camponero

Tagged: , ,

ilmeccanico-landruBellano è ancora una volta il caratteristico scenario di questo romanzo di Vitali, senza dubbio uno dei più riusciti. “Il meccanico Landru” (Garzanti, 2010) racconta di sei uomini malvestiti e con la barba lunga che in un freddo pomeriggio del gennaio del 1930 arrivano alla stazione della placida cittadina sul lago di Como. Sono la squadra di meccanici che dovrà montare i nuovi telai elettrici nel cotonificio del paese.

Il gruppo, subito mal visto dai cittadini, porta un certo turbamento anche perché si viene a trovare al centro di una memorabile rissa che rovina il ballo organizzato per festeggiare le nozze del principe Umberto con Maria Josè. Landru è uno di loro, il più misterioso, affascinante e scanzonato, quello che sconvolgerà la vita di lacune giovani donne del luogo. Intorno alla sua figura gira l’intero romanzo in cui l’autore si diverte con maestria a dimostrare come l’irruzione di un elemento estraneo possa alterare i fragili equilibri di una comunità. In sottofondo, come al solito nei libri di Vitali, una piccola folla di altri personaggi che certo non hanno un ruolo minore nella riuscita del romanzo. Due politici in carriera, il prevosto, il direttore del cotonificio, il capostazione e l’immancabile figura del maresciallo si fanno ricordare dai lettori per la loro precisa caratterizzazione che, al di là dei ruoli, li rende simpatici.

/ 40 Articles

Francesca Camponero

Comments Closed

Comments for this post are now closed.