Ascoltare il proprio cuore. Quella cosa chiamata amore

Alessandra Stoppini

Tagged: , ,

l_arte_di_ascoltareNe “L’arte di ascoltare i battiti del cuore” (Neri Pozza) di Sendker, una lettera è la chiave per scoprire che fine abbia fatto Tim Win, padre di Julia, metodico avvocato di successo newyorkese improvvisamente scomparso 4 anni prima.

È difficile scriverti una lettera Mi Mi. Ne ho scritte tante senza mandartele. Cosa potrei mai dirti che tu non sappia già?”. Che cosa ha spinto Julia a mettersi in viaggio per arrivare all’altro capo del mondo? Non il dolore “quella fase era passata” e né la preoccupazione, ma l’incertezza che non le dava pace. Chi era veramente suo padre? Perché questa fuga improvvisa il giorno dopo la laurea della figlia prediletta? “Mio padre era arrivato negli Stati Uniti dalla Birmania con un visto concesso per motivi di studio nel 1942. Aveva studiato legge a New York e ottenuto a cittadinanza americana nel 1959”. Tim Win aveva sposato una giovane americana dalla quale aveva avuto due figli, un maschio e una femmina. Le tracce dell’uomo partito per un banale appuntamento di lavoro per Boston si erano fermate a Bangkok “Influente avvocato di Wall Street scomparso senza lasciare tracce” aveva scritto il New York Times.

Trascorsi quattro anni la madre di Julia scoprì casualmente nella soffitta di casa una scatola contenente vecchie lettere scritte dal marito nel 1955 a una certa Mi Mi residente a Kalaw in Birmania. Julia comprese che il padre le aveva lasciato “un segreto da custodire”. Kalaw è una piccola città birmana protetta dalle montagne e dalla vegetazione composta di alberi in fiore, fiori e arbusti insoliti “dai colori selvatici e violenti” che ricordano alla donna un dipinto di Basquiat. In questo sperduto avamposto del sud – est asiatico c’era una modesta sala da tè dove Julia Win fu avvicinata da un uomo anziano che indossava “una camicia ingiallita, un longy verde e sandali di gomma”. U Ba racconterà a Julia la storia insolita e sorprendente, “fatta apposta per lei”, di un legame particolare quello tra suo padre Tim e Mi Mi. “Quattro anni ho atteso per la precisione… certo che ce ne ha messo di tempo”.

/ 577 Articles

Alessandra Stoppini

Comments Closed

Comments for this post are now closed.