Roma: Più libri più liberi 2010. Il trionfo della cultura

Francesca Zeroli

Tagged: , ,

piulibripiuliberiRoma si conferma uno dei centri nevralgici dell’editoria italiana con la Fiera Più libri più liberi, evento imperdibile per  coloro che vogliono rendersi conto di  cosa vuol dire fare editoria indipendente nel nostro Paese.

Un panorama ricchissimo che la fiera mette in vetrina, dando voce non solo agli autori ma anche agli stessi editori, chiamati a fare il punto sull’andamento del settore. L’appuntamento è al Palazzo dei Congressi di Roma dal 4 all’8 dicembre, con oltre 16.000 titoli in esposizione, presentati da 430 case editrici e più di 700 tra scrittori e protagonisti della cultura italiana e internazionale in più di 300 eventi. L’edizione 2010 si presenta quindi tutta caratterizzata dal segno più: più incontri, più ospiti, più marchi editoriali, più approfondimenti, più stand espositivi e soprattutto più giorni, ben cinque.

Tra gli ospiti che animeranno la Fiera, André Schiffrin, il “guru” dell’editoria indipendente, l’uomo che ha puntato il dito contro il rapporto fra Il denaro e le parole, lo spauracchio dei grossi gruppi editoriali statunitensi, una delle voci più importanti sul tema della libertà e della pluralità d’informazione, l’editore che ha ispirato un modo diverso di fare cultura sarà l’ospite d’eccezione che inaugurerà la Fiera con un’inedita intervista condotta da Marino Sinibaldi (4 dicembre, ore 11.00).

L’astrofisica Margherita Hack nell’incontro Leggere le stelle… con gli eBook (5 dicembre, ore 15), presenterà i vantaggi delle nuove tecnologie come veicolo di divulgazione scientifica. Ancora scienza con James Hansen, tra i primi teorici del riscaldamento globale e attivista verde di fama mondiale, che nell’incontro Tempeste: il clima che lasciamo in eredità ai nostri nipoti (4 dicembre, ore 19.30) disegnerà la mappa delle future catastrofi naturali a cui andrà incontro il pianeta se non cambieranno le politiche di salvaguardia dell’ambiente.

Per la prima volta a Roma, atteso a Più libri più liberi Howard Jacobson (5 dicembre, ore 16), il romanziere e saggista britannico vincitore del Man Booker Prize 2010, conosciuto e amato in tutto il mondo per i suoi personaggi disegnati con dissacrante ironia. In Fiera anche il vincitore del “Libro dell’anno nel 2008” degli ascoltatori di Fahreneit Radio3, il triestino Boris Pahor che porterà la commovente e sorprendente testimonianza di una vita che ha attraversato i momenti cruciali del Novecento (6 dicembre, ore 16), e il vincitore del Premio Strega 2006, Sandro Veronesi, in un incontro che saprà dare ai lettori nuove appassionanti chiavi di lettura del suo ultimo romanzo (4 dicembre ore 17).

Per ricordare Elvira Sellerio, leggendaria figura dell’editoria italiana scomparsa la scorsa estate, si ritroveranno tanti autori che hanno lavorato con lei, tra cui Andrea Camilleri e Adriano Sofri (4 dicembre, ore 18). La tedesca Anne Wiazemsky, figura di spicco della narrativa europea, prima di approdare con successo alla scrittura è stata la protagonista di alcune tra le più struggenti pellicole di Jean-Luc Godard oltre che di Pasolini. In Fiera presenterà il suo ultimo libro La ragazza di Berlino (8 dicembre, ore 17) e per l’occasione sarà accompagnata da Muriel Barbery, autrice del best seller L’eleganza del riccio.

Un libro può segnare un percorso di vita e produrre inattese alchimie come quella fra Lucio Dalla e il filosofo Vito Mancuso grazie al saggio La vita autentica, in Fiera nella versione audiolibro (4 dicembre, ore 15). Uno spettacolo ha certamente cambiato la vita di Giulio Cavalli, il coraggioso attore nel mirino della mafia per averne denunciato gli sporchi affari nel monologo A cento passi dal Duomo di Milano, ora divenuto un libro (5 dicembre, ore 15). Luoghi come simboli di cultura, di storia, di introspezione: dall’originale Guida alla Parigi ribelle, excursus nelle vicende e nei personaggi che hanno animato la capitale francese, presentato in Fiera da Serena Dandini e Miriam Mafai (6 dicembre, ore 12), al Sentiero degli Dei che unisce Firenze e Bologna, percorso e raccontato da Wu Ming 2 (5 dicembre, ore 16).

David Riondino e Stefano Benni interpreteranno a due voci l’esilarante racconto Pronto Soccorso e Beauty Case in una lettura-spettacolo tra musica e comicità (4 dicembre, ore 11). Ancora comicità nell’appuntamento con Faso, bassista di Elio e le Storie Tese, che presenterà la raccolta di poesie e aforismi decisamente sui generis Il visone ha una faccia enorme (4 dicembre, ore 20) e ancora musica con l’Orchestra di Piazza Vittorio, impegnata in uno show case sul Flauto Magico di Mozart (7 dicembre, ore 18.30). In Fiera una ricca offerta di proposte legate alla cultura e alla narrativa latinoamericana, a partire dall’atteso incontro con Luis Sepulveda (5 dicembre, ore 14), il grande scrittore cileno, autore di libri tradotti in tutto il mondo, protagonista lo stesso giorno alle 17 insieme all’haitiano Louis Philippe Dalembert e ai connazionali Carmen Yañez e Santiago Elordi del focus Haiti/Cile/Abruzzo che investigherà l’impatto emotivo e culturale di un terremoto su popoli e luoghi così diversi e lontani.

Ampio spazio agli approfondimenti dedicati alla comunicazione e all’espressione culturale attraverso le nuove tecnologie. Il programma si aprirà con l’incontro con Derrick de Kerckhove (4 dicembre), uno dei massimi teorici dell’intelligenza artificiale, poi sarà la volta del focus sui Mondi Virtuali con l’artista Bryn Oh (5 dicembre), il rapporto fra Second Life e letteratura (6 dicembre), l’innovazione in Italia (7 dicembre) e a chiudere l’impatto dei social network sulla comunicazione politica con il Sindaco di Roma Gianni Alemanno (8 dicembre). Durante i giorni della Fiera verranno scandagliati tutti i temi centrali del mondo del libro e del suo futuro: dalla lettura (4 dicembre) alla comunicazione e il mercato (5 dicembre), dalla distribuzione e il fenomeno eBook (6 dicembre) al lettore e il libro di domani (7 dicembre) per concludere l’8 dicembre con l’intervento di Stefano Mauri che ci racconterà come immagina “L’editore nel 2020”.

Oltre 400 mq dedicati ai piccoli visitatori, quasi 50 appuntamenti tra presentazioni, laboratori didattici e spettacoli, centinaia di libri nella bibliolibreria ragazzi: a Più libri più liberi un ampio programma dedicato esclusivamente ai più giovani. Quest’anno il tema del progetto Più libri Junior sarà Storie che fanno eco, una “sfida letteraria” sul tema del rispetto dell’ambiente tra i ragazzi fra i 9 e 14 anni, i racconti migliori verranno trasposti in illustrazioni, realizzate dagli studenti della Scuola Internazionale di Comics, e presentati in Fiera.

Novità dell’edizione 2010 di Più libri più liberi sarà la rassegna cinematografica Editori in bianco e nero, dedicata alla storia dell’editoria italiana.

Più libri più liberi è organizzato dall’Associazione Italiana Editori (AIE) con il sostegno di: Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Direzione Generale per i beni librari, gli istituti culturali e il diritto d’autore con il Centro per il libro e la lettura, Comune di Roma – Assessorato Politiche culturali, Provincia di Roma – Assessorato Politiche culturali, Regione Lazio – Assessorato alla Cultura ed Assessorato alle Attività produttive e Camera di Commercio di Roma e in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale del Lazio, l’Istituzione Biblioteche di Roma, l’ICE – Istituto Nazionale per il Commercio Estero, l’azienda per i trasporti capitolina Atac, Radio 3 Fahrenheit, IBS – Internet Bookshop e in partnership con l’ALI – Associazione Librai Italiani e l’IILA – Istituto Italo-Latino Americano.

Info: http://www.piulibripiuliberi.it

/ 25 Articles

Francesca Zeroli

2 Comments

Trackbacks & Pingbacks

  1. Tweets that mention Roma: Più libri più liberi 2010. Il trionfo della cultura | Il Recensore.com -- Topsy.com
  2. Roma: Più libri più liberi 2010. Il trionfo della cultura | Il …