La famiglia Millemiglia

Daniela Allocco

Tagged: , ,

la-famiglia-millemigliaA spasso con la Geografia è una nuova collana di libri dedicata ai bambini, autrice è Isabella Paglia. I primi due libri pubblicati sono “La famiglia Millemiglia  tra le bellezze naturali” e “La famiglia Millemiglia  tra i monumenti d’Italia. Insieme a lei scopriamo il mondo attraverso gli occhi dei piccoli.

La collana a spasso con la geografia esce con due libri, il primo dedicato ai monumenti il secondo alle bellezze naturali. La  famiglia Millemiglia è la protagonista di queste colorate gite. Ci racconta un po’ come sono nati i personaggi delle sue storie?
“I Millemiglia sono degli irriducibili appassionati di viaggi e gite fuori porta con destinazione l’Italia. Non c’è acquazzone, grandine, tempesta, inondazione o terremoto che li possa fermare. La serie si basa sulle avventure spassose e avvincenti di questa famiglia “normale” (mamma, papà, figlio, figlia più cane a seguito) alle prese con l’organizzazione delle proprie vacanze estive in un alternarsi di peripezie,  scoperte entusiasmanti, visite divertenti che li porteranno alla conoscenza dell’Italia. Questo simpaticissimo clan è composto da: papà Noè, apparentemente un anonimo impiegato di provincia che invece, in estate, si trasforma nell’Indiana Jones della nostra Penisola. Ama cantare ma è stonatissimo e ogni qualvolta prova ad esibirsi … succede qualcosa! E’ anche un grandissimo buongustaio e insegna a riconoscere i sapori della nostra cucina. Poi ci sono Teo e Gaia due fratelli che frequentano la Primaria, molto diversi tra loro. Teo, soprannominato in classe: “Teo la schiappa” è molto fifone o almeno pensa di esserlo ma con quello che succederà si dovrà ricredere, (di più non posso anticiparviJ). Ha una macchina digitale con cui immortala le varie tappe e avventure del viaggio. Gaia è la temeraria di famiglia, ha una migliore amica Domitilla a cui confida i suoi segreti e  la  cotta per Alex il rubacuori con l’apparecchio ai denti. A Gaia piace tener un diario dove prende appunti sulle le varie scoperte dei loro itinerari. Come tutti i fratelli litigano ma poi al  momento giusto diventano anche complici e si aiutano. Entrambi scrivono delle e-mails a fine viaggio: Gaia a Tilla mentre Teo si confida con un amico molto speciale . Poi c’è mamma Adele amante della natura e  il beniamino, la mascotte della famiglia: Pulce un cagnolino tutto pepe, salvato dal canile che ne combinerà di cotte e di  crude. Poi ancora: Fabio, zia Cornelia, molto miope, sagace e un po’ matta, Feli la ribelle, ecc.ecc.ecc…”

Le avventure si snodano nel primo libro attraverso città e paesi dell’Italia. Come mai la scelta di raccontare in un libro la cultura e il patrimonio artistico italiano?
“Perché mi sono sempre meravigliata di come i turisti stranieri sono informatissimi riguardo al nostro Paese,(ricordiamoci che abbiamo i maggiori siti con la sigla” Patrimonio Universale dell’Umanità” del mondo) mentre dicevo, noi italiani ne sappiamo davvero pochissimo dell’Italia. Ho avuto la fortuna di viaggiare molto e credetemi il titolo BelPaese nonostante i problemi e le difficoltà è ben meritato. Viviamo in un Paese incredibile ma non lo conosciamo abbastanza.”

Nei suoi libri c’è tanta curiosità e voglia di viaggiare, secondo lei questi libri possono essere uno stimolo per i bambini e per i genitori di scoprire le bellezze del nostro paese non solo con la fantasia?
“Certo e con la crisi che c’è perché invece di prendere l’aereo per cocchi e palme non andiamo prima alla riscoperta del nostro territorio, della nostra natura, della nostra storia con le due città monumentali? Inoltre questi libri sono indicati anche per i cittadini stranieri che si apprestano a vivere nel nostro Paese perché la geografia è legata alla storia e quindi alla cultura di qualsiasi nazione. Pensiamo ad esempio cosa sarebbe Roma senza il Tevere e la meravigliosa civiltà sviluppatasi lungo le sue rive.”

Il secondo libro è dedicato alle bellezze naturali, questa volta la Famiglia Millemiglia affronta un viaggio che va  dall’Etna e al Vesuvio, per risalire fino alle Dolomiti. Secondo lei questi libri per ragazzi possono far vedere con occhi diversi la Geografia e quindi non solo divertire ma soprattutto insegnare qualcosa di utile?
“Si, la geografia sta diventando la cenerentola delle materie scolastiche mentre è fondamentale la sua conoscenza. Pensi solo, che maggior parte dei tests per accedere alle varie facoltà universitarie fallisce perché gli studenti non sanno rispondere alle domande di geografia o lasciano vuoto o rispondono a caso. E questo vale per tutte le facoltà. Bisogna quindi partire dalle basi dell’insegnamento, dalla Scuola Primaria. Questa della famiglia Millemiglia è una narrativa geografica “digeribile”, mai noiosa, a prova di  bambino e non solo. Le illustrazioni sono di Marco Barone che ha lavorato  in Disney Italia con Winnie the Pooh, per cui tutto è molto ben curato per non risultare soporifero. A partire da: Torpedine, il camper con cui viaggiano, comprato da un ex gruppo rock e quindi molto simile ad un van anni 60′ arancione, con enormi margherite ai lati, un arcobaleno sul cofano, qualche onda qua e là e per finire un fulmine a zig zag che lo attraversa interamente. I Millemiglia sono un po’ i “Bruce Chatwin” ma divertenti, della situazione.”

Ci può già dire se sono in arrivo nuove avventure della Famiglia Millemiglia e questa volta quale sarà la loro nuova meta?
“Sì c’è un seguito naturalmente, dove le vicende personali dei protagonisti si intrecciano e si ritroveranno a scoprire laghi, fiumi,  montagne e mari sempre del territorio italiano. Siete pronti? Forza, allora,  i Millemiglia  non aspettano che voi. L’avventura sta per….Cominciare!”

Autore: Isabella Paglia
Titolo: La famiglia Millemiglia  tra le bellezze naturali
Editore: Gruppo Editoriale Raffaello
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo: 7,50 euro
Pagine: 176

/ 33 Articles

Daniela Allocco

Comments Closed

Comments for this post are now closed.