Il raccolto amaro di Enrico Deaglio

Redazione

Tagged: , ,

il-raccolto-rossoIl raccolto rosso 1982 – 2010. Cronaca di una guerra di mafia e delle sue tristissime conseguenze” (Il Saggiatore, 2010) di Enrico Deaglio, uno dei più noti giornalisti italiani, ci consegna con questo volume sulle vicende della mafia il vero romanzo criminale del Paese. Un racconto come un film, così lo definisce lo stesso autore, frutto delle inchieste e delle esperienze acquisite “on the field” nel corso del suo trentennale excursus professionale.

Il “primo tempo” , riguardante il periodo 1982/1993, era stato già oggetto di un suo precedente libro di grande successo, che viene ricompreso così come fu pubblicato nel ’93 da Feltrinelli, in questo nuovo volume che estende il suo racconto fino ai mesi scorsi.

Il “primo tempo” racconta di persone dimenticate o sconosciute che si combatterono nell’ultimo ventennio del Novecento con una ferocia inaudita in mezzo all’indifferenza ed alla distrazione del Paese. Una vera e propria guerra civile con diecimila morti, che ci ha fatto conoscere un mondo fino allora sconosciuto, scandito da episodi e circostanze orribili: l’acido solforico per sciogliere i cadaveri, il filo di nylon per strangolare le persone, la disperazione di chi gridava ma non veniva ascoltato.

Il “secondo tempo” racconta delle tristissime ed inaspettate conseguenze di quella guerra. “Inganni spudorati, grossi patrimoni economici da mettere al riparo, patti segreti tra i vertici degli eserciti solo apparentemente nemici, un tormento televisivo continuo – una specie di interminabile pranzo di gala, servito in mezzo ai resti delle vittime – hanno plasmato l’Italia d’oggi, in cui le mafie sono entrate ufficialmente a far parte del nostro establishment.” I “titoli di coda” curati da Andrea Gentile, giovane collaboratore dell’autore, narrano della fine di alcuni protagonisti mafiosi, di storie di donne di mafia , dei guai di alcuni politici e dell’evoluzione della mafia fino a Facebook.

Alla vigilia delle celebrazioni dei centocinquanta anni del nostro Stato – conclude amaramente Deaglio nella presentazione del libro – “ecco un risultato che nessuno dei nostri Padri fondatori aveva previsto.

Enrico Deaglio, nato a Torino nel 1947, laureato in medicina, giornalista, ha scritto di mafia dal 1982 su Lotta continua, Il Manifesto, Reporter, Epoca e La Stampa. Tra il 1989 ed il 1993 ha curato per la trasmissione televisiva “Mixer” ventinove puntate di un lungo “viaggio fra storie di piccola mafia”. Per il cinema, con Beppe Cremagnani, ha realizzato diversi film inchiesta.

Autore: Enrico Deaglio
Titolo: Il raccolto rosso 1982 – 2010. Cronaca di una guerra di mafia e delle sue tristissime conseguenze
Editore: Il Saggiatore
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo: 17 euro
Pagine: 379

* Diritti dell’articolo di Roberto Bisogno

/ 436 Articles

Redazione

Comments Closed

Comments for this post are now closed.