Lib(e)ri sulla carta: a Farfa per la “biblio–diversità”

Francesca Zeroli

Tagged: , , ,

liberi-sulla-cartaSarà Antonio Pennacchi, vincitore con il suo “Canale Mussolini” dell’ultimo Premio Strega, l’ospite d’onore della nuova edizione di Lib(e)ri sulla Carta, Fiera dell’Editoria Indipendente che si tiene a Farfa (Rieti) dal 24 al 26 settembre. L’antico borgo, sede della storica abbazia a pochi chilometri da Roma, ospiterà per tre giorni un concentrato di editori, scrittori e lettori, per dar vita ad una kermesse che ruoterà intorno all’amore per i libri.

Tra le decine di autori presenti spiccano anche Carlo D’Amicis che presenterà “La battuta perfetta” in un incontro con il coordinatore della Fondazione Bellonci Stefano Petrocchi, Angela Bubba, che a soli 21 anni è stata selezionata per il 64° Premio Strega con il suo romanzo d’esordio “La casa”, Barbara Garlaschelli che presenterà “Non ti voglio vicino” ed il giornalista Matteo Nucci con “Sono comuni le cose degli amici”, anch’essi finalisti del prestigioso premio letterario. Quest’anno ci sarà spazio anche per i saggi, come quello di Lorenza Fruci su “Mala femmena” di Totò, con prefazione di Renzo Arbore e quello di Antonella Colonna Vilasi su “Il terrorismo”, con prefazione di Pier Luigi Vigna.

La sera, Lib(e)ri sulla Carta farà da cornice a spettacoli di grande qualità, come quello del giovane attore Paolo Briguglia (“I Cento Passi”, “El Alamein”, Ma quando arrivano le ragazze?”,”Basilicata Coast To Coast”) che si esibirà in un reading di letture tratte da “Il Commissario Montalbano” di Camilleri. Nelle altre due sere spazio al teatro ed alla musica, con concerti e recital.

“Lib(e)ri sulla Carta” darà anche modo ad autori provenienti da tutta Italia di confrontarsi in un workshop di scrittura creativa tenuto da Andrea Di Gregorio sul tema “Le strutture della narrazione”. Il programma della manifestazione include anche la premiazione della quarta edizione del Concorso Letterario Nazionale “Premio Arthé”, kermesse che registra la partecipazione di centinaia di autori provenienti da tutta Italia.

Lib(e)ri sulla Carta nasce per rispondere all’esigenza di una grandissima parte dell’Editoria Italiana, composta anche da piccoli e coraggiosi editori indipendenti, di dare una vetrina ai propri autori più meritevoli e di riportare la gente a parlare di letteratura, a leggere opere che altrimenti avrebbe ignorato, perché non pubblicizzate sui principali quotidiani nazionali o promosse in prestigiose vetrine televisive.

In totale adesione alla “Dichiarazione Internazionale degli Editori Indipendenti per la tutela e la promozione della bibliodiversità“, sottoscritta da 75 editori indipendenti di oltre 45 paesi riuniti nell’Assemblea dell’Editoria Indipendente dal 1 al 4 luglio del 2007 a Parigi presso la Biblioteca Nazionale di Francia, Lib(e)ri sulla Carta riafferma la volontà di fornire spazio, energie e visibilità all’Editoria Indipendente.

Per info: http://www.liberisullacarta.it

/ 25 Articles

Francesca Zeroli

Comments Closed

Comments for this post are now closed.