Il festival dei paradossi: di scena “La Milanesiana 2010”

Francesca Zeroli

Tagged: ,

milanesiana-2010Appuntamento con la cultura, alla Milanesiana edizione 2010, che si svolgerà dal 5 al 21 luglio e avrà per tema “I paradossi”. Nel Festival, nato da un progetto di Elisabetta Sgarbi, la Letteratura avrà un interesse centrale.

Si darà voce ai protagonisti delle diverse discipline artistiche e della cultura mondiale con autori fra i più significativi del panorama mondiale.

In questa undicesima edizione sarà consegnato a Joyce Carol Oates – una delle voci più rappresentative della narrativa americana contemporanea, più volte candidata al Nobel per la letteratura – il Premio Fernanda Pivano, ospitato per la prima volta lo scorso anno dalla Milanesiana. Il premio viene assegnato ad artisti di tradizione americana che si sono distinti nella letteratura, nella musica, nel cinema, diffondendo presso il vasto pubblico i valori culturali che da sempre sono stai alla base della attività di Fernanda Pivano: una visione interculturale e multidisciplinare, in cui stimoli differenti si fondono tra di loro superando le specifiche singolarità.

L’11 luglio, sarà un omaggio a tre grandi autrici del panorama letterario italiano: la stessa Fernanda Pivano Alda Merini e Antonia Pozzi. L’appuntamento pomeridiano, organizzato in una cornice inedita per la Milanesiana – il centro di aggregazione giovanile Barrio’s -, sarà dedicato al tema “Donne e paradossi”. E a Fernanda Pivano sarà dedicata anche la lunga notte del 15 luglio, con proiezioni di materiali audio e video, e interventi di scrittori e amici come Sandro Veronesi e Dori Ghezzi.

Il 17 luglio l’appuntamento con la letteratura della Milanesiana raddoppia, con il dialogo dedicato a “Il paradosso di Dio” fra Giovanni Reale, Giulio Giorello, Enrico Berti e Marco Tannini, coordinati da Armando Torno. La sera, invece, al Teatro dal Verme, verrà consegnata a Aharon Appelfeld – maestro della narrativa ebraica – la Rosa d’Oro della Milanesiana per la Letteratura.

Anche l’undicesima edizione sarà accompagnata come da tradizione dagli Aperitivi con gli Autori a cura della Fondazione Corriere della Sera, che da sempre si pongono come occasione di approfondimento e discussione degli appuntamenti serali. Si tratta di un momento peculiare del festival, immaginato per ascoltare ancora una volta le voci dei protagonisti che si sono esibiti durante le serate in dialogo con quelle di altri intellettuali e del pubblico. Gli incontri di quest’anno saranno coordinati da Antonio Gnoli, Armando Massarenti, Dino Messina, Alberto Pezzotta, Susanna Nirenstein e Ranieri Polese e si terranno come da tradizione alla Sala Buzzati (via Balzan 3, angolo via San Marco 21), tranne la giornata del 14 luglio che sarà ospitata dal Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia Leonardo Da Vinci (via San Vittore).

La Milanesiana 2010 si muove in città, amplia il raggio della voce dei suoi artisti e si conferma uno dei festival più amati, longevi e innovativi, capaci anche di far proprie sedi inusuali e modalità imprevedibili, cercando di favorire una fruizione della cultura e dell’arte ampia, partecipata, accessibile. Il festival è promosso dalla Provincia di Milano, in collaborazione con il Comune di Milano, con il patrocinio della Regione Lombardia e organizzato dalla Fondazione I Pomeriggi Musicali/Teatro Dal Verme.

Per info: programma evento

/ 25 Articles

Francesca Zeroli

Comments Closed

Comments for this post are now closed.