“Libri da scoprire”, la cultura pontina

Stefano Giovinazzo

Tagged: ,

libri_da_scoprireTutto il sapore del sapere“. Questo il concept della settima edizione di “Libri da scoprire“, fiera della piccola editoria svoltasi a Latina dal 28 al 30 maggio. Durante la tre giorni in Piazza del Popolo, la popolazione pontina ha potuto assistere ed essere partecipe di una manifestazione allettante sia dal punto di vista culturale sia dal punto di vista della scena. Notevoli, infatti, i personaggi intervenuti durante la kermesse letteraria, da Guido Crepax a Enrica Bonaccorti, da Alessandra Appiano a Gianluigi Nuzzi.


L’editoria in rassegna
. La Provincia di Latina, assessorato alla cultura rappresentato da Fabio Bianchi, e l’Assoeditori Latina hanno aderito a questa iniziativa che fa affermare la città come un buon polo culturale a livello regionale, e non solo. Buona l’affluenza del pubblico di casa, soprattuto nel pomeriggio inoltrato mentre mancanza, pecca evidente, della stampa locale. Ottimi gli allestimenti coordinati da Gian Luca Campagna e Fabrizio Forte, tra i principali organizzatori della fiera.

Primo giorno di lavori
. Venerdì 28 maggio l’inaugurazione delle ore 17 ha aperto le danze ad un pomeriggio ricco di presentazioni: prima la mostra di Guido Crepax su Valentina Intrepida poi il discorso di Barbara Alberti sul suo ultimo libro “Riprendetevi la faccia” (Mondadori, 2010). Gianluigi Nuzzi, invece, ha parlato davanti ad un pubblico interessato di “Vaticano S.p.A.” (Chiarelettere, 2009) mentre l’attore Claudio Bigagli del suo ultimo lavoro letterario “Il cielo con un dito” (Garzanti, 2010). Ha chiuso la serata il festival della poesia pontina.

Secondo giorno, di scena la Bonaccorti. Occhi puntati su Enrica, passo elegante, voce sicura, spirito frizzante. La presentatrice/scrittrice, impegnata quotidianamente in radio, ha parlato del suo libro “L’uomo immobile” (Marsilio, 2010) mentre Francesco Falconi (da molti considerato il nuovo “re” del fantasy italiano) ha presentato “Gothica” (Edizioni Ambiente, 2010) insieme a Filomena Cecere protagonista il giorno dopo del suo “La tredicesima costellazione” (Gds, 2009). E ancora Nino Benvenuti con “Diari paralleli” (Il Levante, 2010) scritto assieme a Emile Griffith e curato da Mauro Grimaldi, Alessandra Fiori e il suo lavoro “Le conseguenze del caso” (Piemme, 2010) ed Alessandra Appiano con “Il cerchio degli amori sospesi” (Garzanti, 2010). Chiusura affidata a Riccardo Rossi con “Alla mia età” (Baldini Castoldi Dalai, 2010).

Terzo giorno, storia e thriller. Dopo una mattiana dedicato al Campiello giovani nel Lazio, il pomeriggio ha riservato ospiti interessanti: da Evelina Flachi con il suo “La dieta Flachi” (Rizzoli, 2010) a Pietrangelo Buttafuoco che ha discusso del libro di Giano Accame “La morte dei fascisti” (Mursia, 2010), da Stefano Livadiotti ed il suo “Magistrati. L’ultracasta” (Bompiani, 2009) alla discussione dell’antologia “Seven” (Piemme, 2010) con B. Proietti, G. Leoni e P. Pesaresi.

Piccola editoria, giovani successi. Non solo i grandi tra gli appuntamenti di Latina, anzi. Edizioni della Sera (che ha presentato “Boing Generation” di Luca Sacchieri), Ghenomena edizioni (con “Il principe delle stelle” di Michele De Luca”e Diamond editrice del giovane e bravo editore Simone Di Matteo sono solo alcuni nomi nuovi del panorama editoriale italiano. Da segnalare la casa editrice pontina Tunuè, editori dell’immaginario: con uno stand molto grande ha potuto offrire un catalogo ampio e parlare della novità “I bit dell’avvenire” pubblicato a dicembre del 2009, una selezione di racconti firmati anche da Antonio Pennacchi.

/ 110 Articles

Stefano Giovinazzo

2 Comments

Trackbacks & Pingbacks

  1. "Libri da scoprire", la cultura pontina | Il Recensore.com
  2. L’iPad e il dono | Il Sito Ufficiale di Francesco Falconi