Quantestorie: laboratori e incontri nel segno di Rodari

Francesca Zeroli

Tagged: , , , , ,

quantestorieEsempio riuscito di come le politiche di promozione delle lettura possano e debbano partire prima di tutto dai più piccoli, Quantestorie, Festival del Libro per Bambini e Ragazzi promosso dall’Associazione Culturale Nautilus di Milano, torna da martedì 13 a venerdì 30 aprile per una tredicesima edizione ricchissima di incontri con autori e illustratori per l’infanzia, nella cornice di mostre a tema, installazioni, rappresentazioni teatrali e musicali.

Due le principali novità, ovvero la scelta di distribuire i numerosi appuntamenti del fitto programma tra la Libreria dei Ragazzi di Milano, quella di Monza e quella di Brescia e la proposta di alcuni eventi speciali dedicati al papà delle “novelle fatte a macchina”, Gianni Rodari, nell’anno del novantesimo anniversario della sua nascita. Giovedì 22 aprile presso la Libreria dei Ragazzi di Milano si terrà infatti una giornata di studi organizzata in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, che verterà in particolare sull’arte rodariana del racconto breve e sulla scelta di una lingua d’uso comune ma d’intensissima forza comunicativa.

Inoltre, nei giorni del Festival, nelle Librerie dei Ragazzi di Milano e Brescia sarà possibile ammirare un’installazione dal titolo “La Foresta dei 100 libri: Gianni Rodari”, a cura di Pico Floridi. Un allegro omaggio allo scrittore anche nel segno di Bruno Munari, suo amico e illustratore di alcuni suoi scritti: di Munari è stata, infatti, l’idea di appendere i libri per incoraggiare i bambini ad aprirli, a toccarli, a sfogliarli. Nella Foresta dei 100 libri si realizza quindi un incontro molto speciale: appesa a tanti fili colorati ecco l’intera opera di Gianni Rodari, ovvero favole, filastrocche, novelle.

Tra i numerosi autori che interverranno durante il Festival, ricordiamo Roberto Denti, Roberto Piumini, Giusi Quarenghi, Andrea Valente, Mathilde Sonetti, Francesca Capelli, Beatrice Masini, Marco Paci, Antongionata Ferrari, Letizia Cella e molti altri.

Inoltre, Quantestorie e ATM, Azienda Trasporti Milanesi, promuovono un concorso letterario sul tema “In viaggio per la città: racconti di tram, autobus e metropolitane visti con gli occhi dei bambini e dei ragazzi”. Il concorso è rivolto a ragazzi tra i 6 e i 14 anni e il tema scelto per quest’edizione è il futuro. Il racconto, inedito, non dovrà essere più lungo di 80 righe di 60 battute ciascuna e andrà inviato in tre copie entro e non oltre il 21 maggio all’ Associazione Culturale Nautilus (viale Abruzzi 72, 20131 Milano).

www.quantestorie.org

Per informazioni e prenotazioni:
Associazione Culturale Nautilus
Telefono 02 29532181 / e-mail associazionenautilus@yahoo.it
Nei giorni del Festival: 346 9802613

/ 25 Articles

Francesca Zeroli

Comments Closed

Comments for this post are now closed.