Nanni Ricordi: L’uomo che inventò i cantautori

Matteo Chiavarone

Tagged: , , , , , ,

tiricordinanni“Ti ricordi Nanni?” (Excelsior 1881, 2010) è un libro che nasce all’interno delle celebrazioni del Bicentenario di Ricordi, la principale casa musicale italiana, con l’intenzione di sottolineare fermamente il notevole contributo di Nanni Ricordi – nato a Milano nel ’32 – alla musica leggera, quella che è entrata e continua ad entrare nelle case di tutti gli italiani. Nato da un’idea di Claudio Ricordi il volume diventa un viaggio nella storia musicale del nostro paese, nella discografia e nella cultura del secolo appena trascorso.

Poco a poco – attraverso le parole e le conversazioni tra gli amici cantautori e Claudio Ricordi – si svelano pezzi del nostro passato collettivo. Il ruolo di Nanni (alla Siae e alla direzione della casa musicale), fondamentale nella promozione della musica leggere italiana, ha permesso a molti artisti di diventare degli elementi di spicco nel panorama culturale nostrano. Come non ricordare il primo disco da lui pubblicato, quella fantastica interpretazione della Casta Diva nella “Medea” di Cherubini.

Nanni Ricordi, l’uomo che “inventò” i cantautori. Basti pensare a Gaber, ad Endrigo a Paoli. I parametri imposti da lui sono quelli che hanno permesso alla musica italiana di toccare i livelli più alti: l’importanza del testo letterario (non si può non citare l’esempio di maestri come De Andrè, Tenco, Guccini, De Gregori), la melodia (Battisti) e soprattutto la possibilità di cantare le proprie canzoni. Non c’è da stupirsi nel notare che molti di questi autori hanno voluto lasciare un messaggio in questo volume tanto prezioso.

Paolo Conte, molto bella la sua introduzione in cui ricorda i suoi esordi, e poi: Luis Bacalov, Giorgio Calabrese, Caterina Caselli, Ivan Cattaneo, Franco Crepax, Lucio Dalla, Dario Fo, Carla Fracci, Dori Ghezzi, Lilli Greco, Giovanna Marini, Mogol, Patty Pravo, Oscar Prudente, Gianfranco e Giampiero Reverberi, Renata Scotto. Per non parlare delle conversazioni a casa di Nanni con Gino Paoli, Ornella Vanoni, Sergio Endrigo, Enzo Jannacci, Ricky Gianco e Gianfranco Manfredi.

Tante parole ma una sola protagonista. Sempre attuale. La musica.

Claudio Ricordi, pronipote di Giulio Ricordi, è giornalista musicale. Ha lavorato in RAI e collaborato con “Laboratorio Musica” diretto da Luigi Nono. Conduce il programma “Rotoclassica” su Radio Popolare.

Autore: Claudio Ricordi (a cura di)
Titolo: Ti ricordi Nanni?
Editore: Excelsior 1881
Anno di pubblicazione: 2010
Prezzo: 21,50 euro
Pagine: 248

/ 159 Articles

Matteo Chiavarone

Comments Closed

Comments for this post are now closed.