Banca Rotta: i motivi della crisi. Manuale di sopravvivenza

Alessandro Cascia

Tagged: , , , ,

banca-rottaBanca Rotta” (Sperling & Kupfer, 2009) di Eugenio Benetazzo e David Parenzo è un piccolo “manuale di sopravvivenza economica alla crisi” rivolto a tutti. La prefazione di Beppe Grillo fa da apripista al volume.

Le parole dei due autori poggiano sul principio che vede gli italiani nelle ultime posizioni in Europa per quanto riguarda l’alfabetizzazione economica- finanziaria. “Fino a ora abbiamo lasciato i nostri risparmi in mano ad altri, convinti che fossero più competenti di noi. Peccato che oggi, grazie all’aiuto degli esperti, ci ritroviamo tutti più poveri e più confusi. Basta: è arrivato il momento di riappropriarci dei nostri soldi”.

Su questa base, e con un dialogo scorrevole, molti concetti vengono approfonditi e spiegati ai non addetti ai lavori che intendono capire se il loro istituto di credito è sano, o magari vogliono investire o diversificare i propri risparmi. Il volume fa un breve riepilogo della crisi che stiamo vivendo, facendo attenzione a differenziare gli elementi che la contraddistinguono – definita da Alan Greenspan (ex governatore della Federal Reserve) la più grave dagli anni 30 a oggi – e quella del 1929.

Benetazzo, essendo un analista e osservatore economico attento e senza troppi peli sulla lingua, spiega (semplificando nei limiti del possibile) non solo i motivi finanziari della crisi ma anche quelli economici che sono appena iniziati. Il manuale tocca punti nevralgici. Per esempio: il meccanismo perverso con cui banche, fondi d’investimento, promotori finanziari, vendono prodotti – che spesso non conoscono a fondo neanche loro – per una pura e semplice questione di budget. Si parla dei cari e vecchi subprime, delle cartolarizzazioni. Una spiegazione anche del vero funzionamento del “Fondo di garanzia sui depositi” ci aiuta a comprendere quanto sia determinante conoscere certi argomenti. Benetazzo ha il merito di spronare, com’è nelle sue abitudini, il lettore a ragionare in modo semplice e lineare; Parenzo è nei panni del lettore curioso e poco addentrato nel dizionario bancario e azionario che fa domande per capire meglio.


La parte più “innovativa
è quella in cui i due autori danno al lettore pochi utilissimi consigli con cui recarsi allo sportello del loro istituto, o di un nuovo istituto, chiedendo di verificare lo stato patrimoniale o altri indicatori da cui si può ricavare il comportamento della banca in alcuni mercati o abitudini. Sarebbe divertente poter registrare la reazione dei cassieri.


Eugenio Benetazzo
è operatore di Borsa indipendente e gestore di patrimoni. E’ stato definito “predicatore finanziario” e “Beppe Grillo dell’economia” per la sua attività di informazione indipendente sui temi economici. E’ autore di numerosi articoli e libri, fra i quali il bestseller del 2006 Duri e Puri, in cui prevedeva con due anni di anticipo l’attuale crisi finanziaria.


David Parenzo
conduce il talk show politico Iceberg su Telelombardia e collabora con diverse testate. Per Sperling & Kupfer ha pubblicato Romanzo padano (con Davide Romano).

Voto: 6.5
Titolo: Banca Rotta

Autori: Eugenio Benetazzo; David Parenzo

Editore: Sperling e Kupfer

Anno di pubblicazione: 2009

Prezzo: 12 euro

Pagine: 108

/ 14 Articles

Alessandro Cascia

One Comment

  1. ImpresaOggi Net Blog

    Questo articolo è stato segnalato anche su: ImpresaOggi Net Blog (http://impresaoggi.blogspot.com/2009/09/banca-rotta-i-motivi-della-crisi.html)