“Prendo i soldi e scappo”. Le banche senza veli

Alessandro Cascia

Tagged: , , , , ,

prendo-i-soldi-e-scappoPrendo i soldi e scappo” (Il Saggiatore, 2009) ci propone un viaggio all’interno del nostro sistema bancario. Francesco Bonazzi e Bankomat ci aiutano a capire piccoli segreti e grandi giochi di potere che si consumano dietro le operazioni più o meno felici: fusioni bancarie e salvataggi di imprese in evidente difficoltà che abbiamo vissuto solo da esterni, leggendo qualcosa qua e là sui giornali o su internet. CONSIGLI/Gli altri titoli della collana

Con esempi chiari e riconducibili alle piccole disavventure quotidiane che molti correntisti e piccoli investitori hanno subito sulla loro pelle, gli autori ci svelano i retroscena di un sistema che rimane compatto fino all’ultimo baluardo di dignità. Nel paese in cui vengono definite caste molte categorie, di una casta si parla davvero poco: quella dei banchieri! La categoria che incide maggiormente e che ha preso ampiamente il sopravvento sulla politica e su qualsiasi altro potere.

Una categoria che non rimane mai con il cerino in mano, anche nelle complicatissime operazioni Parmalat, Cirio..il recente salvataggio Alitalia. Incroci incestuosi, conflitti d’interesse, inettitudine professionale, autoreferenzialità dei vertici. Un’impunità pressoché totale. Ogni volta che un grande scandalo ha aperto una lieve fessura nell’inattaccabile potere bancario, in poco tempo tutto è tornato nel silenzio e nella normalità.

Un’analisi lucida, con l’aiuto di un insider d’eccezione che dà molto più di semplici impressioni, avendo lavorato per anni in grandi istituti internazionali ed essendosi ora messo in proprio a occuparsi di finanza d’impresa. Un testo che può essere rivolto a tutti ma preferibilmente se ne consiglia la lettura a coloro i quali hanno già una conoscenza appropriata del sistema bancario ed economico.

Importante il capitolo in cui vengono sottolineati i motivi per cui la stampa fatica non poco a pubblicare notizie delicate sul mondo bancario. Non esiste solo la partecipazione azionaria nelle case editrici, e non è preponderante le sponsorizzazione dei nuovi prodotti a creare una sorta di complicità tra media e banche, esistono rapporti  molto più complessi.

Francesco Bonazzi, giornalista freelance, scrive su L’espresso e La Stampa. Nel 2004 ha pubblicato Telekom Serbia. L’affare di cui nessuno sapeva (Sperling & Kupfer)

Bankomat ha lavorato in varie multinazionali e in alcune delle maggiori banche italiane. Oggi si è messo in proprio e si occupa di finanza d’impresa.

Voto: 7
Titolo: Prendo i soldi e scappo
Autori: Francesco Bonazzi, Bankomat
Editore: Il Saggiatore
Anno di pubblicazione: 2009
Prezzo: 14,50 euro
Pagine: 203

/ 14 Articles

Alessandro Cascia

Comments Closed

Comments for this post are now closed.