“L’orlo argenteo delle nuvole”. Come essere ottimisti

Chiara Pieri

Tagged: , , , , ,

orlo-nuvoleLa vita non è un film, non c’è sempre il lieto fine. Ma l’ottimismo è la chiave per tutto. “L’orlo argenteo delle nuvole” (Salani, 2009) di Matthew Quick è una commedia dolceamara che parla d’amore, di vita e di follia.

Pat Peoples immagina che la sua vita sia un film, una pellicola prodotta da Dio, di cui attende ansiosamente l’happy end : il fatidico ricongiungimento con la moglie Nikki.

Da quando è uscito dal “postaccio”, la clinica psichiatrica in cui è stato rinchiuso per un motivo e per un tempo di cui non ha memoria, Pat si allena costantemente per diventare una persona migliore sia fisicamente, che psicologicamente, perché spera di mettere fine a quello che definisce il “periodo di lontananza“. A casa, però, lo attende una vita diversissima da come la ricordava e a cui ha difficoltà ad adattarsi: gli amici sono ormai tutti sposati, la squadra del cuore ha cambiato stadio e di Nikki è stata cancellata ogni traccia, foto del matrimonio comprese.

Pian piano, attraverso l’appoggio di familiari ed amici e soprattutto grazie al suo fervente ottimismo, Pat riuscirà a trovare i pezzi mancanti della sua memoria ed a ricostruire il puzzle della sua vita, trovando finalmente un finale felice ed inaspettato alla sua tragica vicenda.

Un’ostinata fiducia nella vita, anche quando sembra mostrare i suoi lati più scuri, una fede incrollabile nella certezza che la felicità si può, in qualche modo, conquistare ed ottenere, se si prova a guadagnarsela ed a migliorare se stessi. Questo è ciò che trapela dal romanzo d’esordio di Matthew Quick, che è riuscito a dare forma ai pensieri di uno psicotico, che, nonostante i suoi errori, riesce a farsi amare da tutti per il suo modo disincantato e positivo di cogliere il bello della vita e delle piccole cose, come il sole che spunta dietro i bordi delle nuvole.

L’orlo argenteo delle nuvole è una lettura semplice, piacevole, immediata e scanzonata, che cattura il lettore e lo immerge insieme al protagonista nella stravagante ricerca di un lieto per il film della sua vita.

Matthew Quick è nato a Philadelphia. Ha insegnato fino al giorno in cui si è preso un anno sabbatico per viaggiare in Perù, Sudafrica e Stati Uniti. Quando si è stancato di viaggiare ha iniziato a scrivere a tempo pieno. Questo è il suo brillantissimo romanzo d’esordio.

Voto: 7
Autore: Matthew Quick
Titolo: L’orlo argenteo delle nuvole
Editore: Salani
Anno di pubblicazione: 2009
Prezzo: 15 euro
Pagine: 290

/ 155 Articles

Chiara Pieri

Comments Closed

Comments for this post are now closed.