A voce alta: the reader. Un romanzo fatto di passione

Daniela Allocco

Tagged: , , , ,

avocealtaNel febbraio del 2009 Kate Winslet è premio Premio Oscar, migliore attrice protagonista, con The Reader. La sceneggiatura è tratta dal libro di Bernhard Schlink, appunto “The Reader. A voce alta (Garzanti, 2009). Storia ambientata in Germania nel primo dopo guerra, narra di un giovane ragazzo in crisi adolescenziale che un giorno viene soccorso per strada da una donna misteriosa. Tra i due protagonisti, nonostante la forte differenza d’età, nasce un forte legame che li unirà fino alla fine. FILM/Il trailer

Diviso in tre momenti diversi delle loro vite, il libro narra nella prima parte di questo amore segreto tra il Michael e Hanna, intenso e coinvolgente, lui scoprirà i piaceri del sesso e l’affetto di una donna vera, lei vivrà questo amore con estrema intensità.

Poi un giorno lei sparisce e nessuno sa dove sia finita. Michael all’inizio soffrirà, si sentirà in colpa per aver nascosto ai suoi amici la questa storia, ma crescendo vivrà le sue avventure amorose con molto più distacco per paura di soffrire ancora.  Gli anni passano e ora il giovane Michael è cresciuto, è all’università, iscritto alla facoltà di giurisprudenza. Suo malgrado partecipa a un processo sulle donne carceriere dei lagher nazisti, sotto accusa diverse donne, tra loro lui riconoscerà la sua Hanna, ormai ben diversa da come lui la ricordava, più invecchiata, ma nonostante tutto ancora bella e composta.

Durante il processo lui scoprirà il passato di Hanna, di cosa lei è accusata e di suoi atteggiamenti quando si frequentavano, ma il suo scopo non è giudicare ma capire. Un romanzo fatto di passione, di momenti sereni, ma anche di quelli tragici della guerra, e poi di nuovo la calma e il conforto, la suspence resta sempre alta e qualche ben piazzato colpo di scena ravvivano la vicenda.

L’autore ci regala un romanzo pervaso di mistero e sensualità, lasciando al lettore la possibilità di riflettere sulla storia del nostro secolo.

Bernhard Schlink (Bielefeld, 1944) magistrato e scrittore, vive attualmente tra Bonn e Berlino. Il suo romanzo A voce alta (Garzanti, 1996), tradotto in 25 lingue e a lungo ai vertici delle classifiche di vendita nel mondo intero, ha vinto numerosi premi: Hans-Fallada Preis e «Welt»-Literaturpreis in Germania, Premio Grinzane-Cavour in Italia, Prix Laure Bataillon in Francia; A voce alta sta per diventare un film con la regia di Anthony Minghella. È anche autore di diversi romanzi polizieschi, tra i quali Die gordischer Schleife (1989, Premio Glauser), Selbst Betrug (1992, Deutschen Krimi-Preis) e – a quattro mani con Walter Popp – I conti del passato(Garzanti, 1999).

Voto: 7,5
Autore: Bernhard Schlink
Editore: Garzanti
Anno pubblicazione: 2009
Prezzo: 14,60 euro
Pagine: 192

/ 33 Articles

Daniela Allocco

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. A voce alta: the reader. Un romanzo fatto di passione | Il …