Andare a piedi. Filosofia del camminare

Il Rinascimento di Cassirer

individuo-e-cosmo-nella-filosofia-del-rinascimentoBellissima questa nuova edizione (Bollati Boringhieri) di un vero classico del pensiero novecentesco, “Individuo e Cosmo nella filosofia del Rinascimento“.

Continue reading

Posted in <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/sociale/" rel="category tag">Sociale</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/" rel="category tag">Varie</a> Tagged <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/bollati/" rel="tag">Bollati</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/cassirer/" rel="tag">Cassirer</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/filosofia/" rel="tag">filosofia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/rinascimento/" rel="tag">Rinascimento</a>

La società eccitata di Türcke

image001

Da “impressione sensibile o percezione” a “ciò che attrae su di sé magneticamente la percezione: lo spettacolare, lo sconvolgente, il sensazionale”. Questo il passaggio semantico della parola “sensazione” descritto in avvio del saggio di Christoph Türcke La società eccitata. Filosofia della sensazione (Bollati Boringheri). Türcke è studioso tedesco ma il discorso che fa sulla sua lingua vale anche per il mondo anglosassone e per la lingua italiana.

Dalla percezione sensoria in sé si è slittati via via verso un’enfasi che pretende dalla sensazione una consegna sempre più accesa, penetrante, acuminata. L’eccitazione costante è una specie di regime psicologico che determina un aumento inconsapevole o “programmatico” (lo sanno bene l’informazione e la pubblicità, ma anche i terroristi) delle dosi di “stupefacenti”, metaforicamente ma non troppo intesi: il “sensazionalismo” non è l’eccezione ma la norma della nostra epoca, l’unico modo pare di tenere testa alla generale irrequietezza e agitazione di fondo in cui sembra franato il mondo postindustriale.

In questo stato d’allarme la ricerca dell’oltranza è una specie di condizione alla quale non possiamo sottrarci: come il bisogno di una dose sempre maggiore pei i tossici, per non soccombere alla progressiva acquiescenza agli stimoli. La tesi di Türcke è che se la saturazione ha prodotto modificazioni nel profondo delle strutture neuro-cognitive, tale slittamento ulteriore al regime dello spettacolo a suo tempo magistralmente decrittato da Guy Debord, avrebbe in realtà una storia più lontana.

Dal Rinascimento alla Rivoluzione francese si sono messi in moto processi che hanno via via spostato in avanti il livello di eccitabilità. Man mano si è alzata la soglia del percepibile fino a giungere questo stato di sovreccitazione perenne in cui consiste la “società della sensazione”. Lo scarto, rispetto a Debord, è più quello dell’interprete però che quello delle cose, del mezzo secolo trascorso nel frattempo (il giudizio adombrato sulla creatività dei pubblicitari considerati come i migliori scrittori del nostro tempo pare il frutto tardivo di una stagione post-reaganiana che preferiremmo stramorta).

Per Türcke, Debord avrebbe ingenuamente creduto che smascherando il velo dello spettacolo delle merci si sarebbe più agevolmente riguadagnato il terreno di una conoscenza migliore della macchina capitalistica. Secondo lui invece, lo spettacolo non sarebbe il velo del capitalismo ma “la sua pelle”. Ciò che imporrebbe nuovi strumenti di lettura. Attraverso i quali scoprire per esempio che il movimento verso la condizione odierna è anche un inaspettato rivolgimento all’indietro. Come nella preistoria l’apparato sensoriale si andava strutturando attraverso “sensazioni primarie che scuotevano fin dentro le ossa”, così oggi lo shock audiovisivo, martellante, invocato, imprescindibile, azzarda di spostare l’intera vita sociale verso “un’epifania del sacro”. Nient’altro ci direbbe per esempio la possibilità di esperire la morte (altrui) in diretta – effetto non preventivabile dell’assuefazione. O pratiche come il piercing.)

Studio non facile, sistematico, costruito secondo un modello retorico tipico di certa tradizione tedesca che assume nel proprio discorso il punto di vista antitetico, a volte sottraendo limpidezza all’argomentare nel suo complesso. Di sicuro è un modo, l’acribia ragionativa, per cercare una tregua al tellurico vortice delle sensazioni.

Autore: Christoph Türcke

Titolo: La società eccitata. Filosofia della sensazione

Editore: Bollati Boringhieri

Anno: 2012

Pagine:  392

Prezzo: Euro 43.00

Posted in <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/" rel="category tag">Varie</a> Tagged <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/bollati/" rel="tag">Bollati</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/debord/" rel="tag">Debord</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/filosofia/" rel="tag">filosofia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/turcke/" rel="tag">Turcke</a>

La morte data: i racconti di Mario Massimo

lamorte-dataCi sono i libri che si dimenticano, che si vogliono dimenticare e quelli che no, non si dimenticano affatto. Ci sono i libri che invece ti rimangono dentro dal profondo, e non sai neanche il perché. O forse lo sai: perché in quelle pagine c’è un qualcosa di apparentemente evanescente ma che è tutt’altro che impalpabile. È il caso di un libro, “La morte data (Manni, 2010), che ho avuto il privilegio di leggere.

Continue reading

Posted in <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/rec/letteratura-rec/" rel="category tag">Letteratura</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/rec/" rel="category tag">Recensioni</a> Tagged <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/agnizione/" rel="tag">Agnizione</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/filosofia/" rel="tag">filosofia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/grecia/" rel="tag">grecia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/internet/" rel="tag">internet</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/la-morte-data/" rel="tag">La morte data</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/manni/" rel="tag">manni</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/mario-massimo/" rel="tag">Mario Massimo</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/sud/" rel="tag">sud</a>

Sulle tracce del sogno dell’uomo

sulle-tracce-del-sogno-delluomoL’uomo come artista, come artefice. L’intreccio fra poesia e azione, poiesis, attività. La vita come l’arte; “fa’ della tua vita un’opera d’arte”. Il libro di Maria Roberta Cappellini, “Sulle tracce del sogno dell’uomo” (Mimesis 2010), utilizza la duttile filosofia di Raimon Panikkar per intrecciare -come recita il sottotitolo- i saperi tradizionali con quelli contemporanei, in particolare l’estetica (soprattutto nella prospettiva di Walter Benjamin) e la psicanalisi (con uno speciale riferimento a Lacan) del ‘900. Continue reading

Posted in <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/rec/" rel="category tag">Recensioni</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/rec/saggi/" rel="category tag">Saggi ed inchieste</a> Tagged <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/cartesio/" rel="tag">cartesio</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/filosofia/" rel="tag">filosofia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/india/" rel="tag">India</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/lacan/" rel="tag">lacan</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/maria-roberta-cappellini/" rel="tag">maria roberta cappellini</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/mimesis-edizioni/" rel="tag">mimesis edizioni</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/panikkar/" rel="tag">panikkar</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/sogno/" rel="tag">sogno</a>

La conoscenza scientifica

elettroni-nelmondo-dellavitaA un secolo di distanza dalla fondazione della meccanica quantistica (MQ), si sente ancora il bisogno di chiarirne i fondamenti metafisici, di svolgerne le implicazioni filosofiche, di mostrare il modo e la misura in cui l’intera nostra concezione della realtà ne sia stata trasformata. A questo scopo si rivolge il libro di Niccolò Argentieri, “Ci sono elettroni nel mondo della vita? (Bonanno, 2009), che si propone – come recita il sottotitolo – una “lettura fenomenologica dell’epistemologia di Werner Heisenberg”. Continue reading

Posted in <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/" rel="category tag">Varie</a> Tagged <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/fenomenologia/" rel="tag">fenomenologia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/filosofia/" rel="tag">filosofia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/interopretazione-di-copenaghen/" rel="tag">interopretazione di Copenaghen</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/meccanica-quantistica/" rel="tag">meccanica quantistica</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/scienza/" rel="tag">scienza</a>

Ricostruire la decostruzione

ricostruire-la-decostruzione1Il passaggio dal vecchio al nuovo secolo ha visto le promesse di liberazione del postmoderno trasformarsi nel populismo mediatico. Ciò che lega le teorie dei postmoderni alle pratiche dei populisti è il principio secondo cui non ce un reale “là fuori”, ma solo un gioco di interpretazioni e manipolazioni che fanno sparire di scena il mondo vero, creando miti e leggende basati sull’opinione (Doxa) e negando la verità del dato scientifico (episteme). Continue reading

Posted in <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/sociale/" rel="category tag">Sociale</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/" rel="category tag">Varie</a> Tagged <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/decostruzionismo/" rel="tag">decostruzionismo</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/derrida/" rel="tag">Derrida</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/ferraris/" rel="tag">ferraris</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/filosofia/" rel="tag">filosofia</a> 1 Comment

Filosofi e vita

i-filosofi-e-la-vitaI filosofi e la vita” (Bompiani, 2010) è un gran bel libro di Antonio Gnoli e Franco Volpi (scomparso lo scorso anno in un incidente stradale, all’età di soli 52 anni). Per oltre 10 anni i due autori – Gnoli, giornalista; Volpi, docente universitario; entrambi appassionati di filosofia – hanno viaggiato per la la Germania in cerca di incontri con pensatori illustri del secolo scorso. Continue reading

Posted in <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/sociale/" rel="category tag">Sociale</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/category/varie/" rel="category tag">Varie</a> Tagged <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/bompiani/" rel="tag">bompiani</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/bordewijk/" rel="tag">Bordewijk</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/filosofia/" rel="tag">filosofia</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/heidegger/" rel="tag">Heidegger</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/hofmann/" rel="tag">Hofmann</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/i-filosofi-e-la-vita/" rel="tag">i filosofi e la vita</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/junger/" rel="tag">Junger</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/kubin/" rel="tag">Kubin</a>, <a href="http://www.ilrecensore.com/wp2/tag/schmitt/" rel="tag">Schmitt</a>