Rock Therapy

Viviana Filippini

Tagged: , ,

Rock TherapyRock Therapy. Rimedi in forma di canzone per ogni malanno o situazione (Marsilio 2017), di Massimo Cotto. Avete mai pensato a come sarebbe bello avere una canzone per ogni momento importante, positivo e, perché no, pure cupo della nostra vita? Vi sembra un cosa poco fattibile? No. Non è impossibile, perché a darci sostegno e man forte ci sono le 333 canzoni protagoniste di Rock Therapy di Massimo Cotto.


Cotto lo conosciamo come speaker radiofonico e come “penna esperta di musica” di riviste nazionali e internazionali, ma in questo libro, il cui sottotitolo è Rimedi in forma di canzone per ogni malanno o situazione, la storica voce di Virgin Radio ci mette a disposizione le canzoni ideali da ascoltare in base al nostro stato d’animo, d’umore e pure fisico.

Quando si legge Rock Therapy, più che avere tra le mani un libro, sembra di stare davanti ad un immenso juke-box dove possiamo scegliere le canzoni da ascoltare, e la cosa curiosa è data dal fatto che ogni canzone che Cotto cita e racconta, si pone come una sorta di saggia “medicina”, salutare e benefica per ogni lettore. Ed ecco che ci si imbatte nelle canzoni per Mal d’Essere tra le quali si trovano quelle per il mal d’amore, il batticuore, gli antidepressivi e quelle per respirare meglio. Si passa poi alle canzoni per i Mali di Stagione con le diverse sottocategorie per il mal d’autunno, per il mal di gola, per l’influenza, fino ad arrivare a quelle per il Mal di Giornata, quindi i brani ideali per svegliarsi bene, per favorire la concentrazione, quelli afrodisiaci e distensivi.

Rock Therapy sono 500 pagine in musica, dove Cotto non si limita a suggerire delle canzoni, ma fornisce ai lettori anche tutte le spiegazioni del perché come antidolorifico si dovrebbe ascoltare Wake up little Susie degli Everly Brothers, o Grace di Jeff Buckley per le giornate di vento o Celebrity skin delle Hole per la pressione alta. Allo stesso tempo Cotto ci dona – sì, perché dal mio punto di vista lo vedo proprio come un regalo per chi della musica non riesce a farne a meno, e per i neofiti- una piccola enciclopedia di storia delle musica, nella quale troviamo delle chicche, notizie e aneddoti interessanti o impensabili sui cantanti e sulle loro canzoni.

Visto che Caparezza canta “Devi fare ciò che ti fa stare bene…”, ecco, dal mio punto di vista leggere Rock Therapy è un toccasana che ci fa stare davvero bene, in quanto aiuta i lettori a trovare le canzoni giuste per ogni momento della giornata e della vita. Allo stesso tempo, questo libro di piacevole fruizione, non solo costruito con un linguaggio fluido e direi pure melodico, ma è capace di dimostrare quanto vasto e ricco sia il mondo della musica.

Chi prenderà come compagno di lettura il saggio esistenzial-musicale Rock Therapy. Rimedi in forma di canzone per ogni malanno o situazione, di Massimo Cotto si sentirà un prestigiatore musicale, nel senso che avrà la possibilità di scegliere le canzoni ideali per comporre la propria playlist del cuore a seconda dello stato d’animo che palpita in noi.

Massimo Cotto (Asti, 1962) ha lavorato per vari quotidiani e per riviste italiane («Espresso», «Epoca», «Europeo», «Max») e internazionali («Billboard», «Howl!»). Per vent’anni in Rai come conduttore radio e tv, autore di numerosi programmi (Festival di Sanremo, Festival di Castrocaro), è direttore artistico del Festival di Castrocaro, del Premio De Andrè, di Astimusica, di Visionaria. Ha scritto vari volumi su Leonard Cohen e pubblicato Le lacrime di Bob Marley (2004), Everybody’s Talking (2007), Il grande libro del Rock (e non solo) (2011) e We Will Rock You (2012). Su «Virgin Radio» conduce Buongiorno Dr. Feelgood e Mr. Cotto e Rock Bazar.

Autore: Massimo Cotto
Titolo: Rock Therapy. Rimedi in forma di canzone per ogni malanno o situazione
Editore: Marsilio
Anno di pubblicazione: 2017
Prezzo: 16,50 euro
Pagine 496

/ 24 Articles

Viviana Filippini

Comments Closed

Comments for this post are now closed.