Arabesque

Antonia del Sambro

Tagged: , ,

Arabesque LonganesiCon il romanzo Arabesque (Longanesi 2017) di Alessia Gazzola, torna il medico legale più amato d’Italia. Alice Allevi, il personaggio creato dalla penna e dalla fantasia di Alessia Gazzola ritorna con una nuova indagine tutta sua e con un nuovissimo romanzo investigativo dove come sempre il mistero e il giallo si confondono e si amalgamano con il “rosa” delle vicende personali del medico legale più simpatico della letteratura italiana.


Alessia Gazzola che di mestiere fa appunto il medico legale a Messina, esordisce nel 2011 con il romanzo L’Allieva, edito da Longanesi ed è subito un successo, perpetrato da tutti i successivi lavori che vedono al centro la deliziosa e caparbia Alice Allevi.

I suoi personaggi sono convincenti e pieni di passione. Passione per il proprio lavoro, per la vita, per le persone di cui si invaghiscono e questo è il segreto del successo dei romanzi della Gazzola, dove l’indagine e i delitti sono solo il pretesto per parlare degli uomini e delle donne che animano le storie raccontate dall’autrice e che affascinano i lettori in maniera incondizionata.

In Arabesque c’è però una novità e riguarda proprio la protagonista assoluta dei romanzi, la dottoressa Alice Allevi che avendo terminato la sua specializzazione entra a far parte della Medicina Legale a tutti gli effetti come Specialista. E Alice comprende immediatamente che deve mettercela proprio tutta perché ora la responsabile è lei e non può né deve deludere chi le dà fiducia ma soprattutto non deve deludere se stessa. L’occasione le arriva subito. Il suo primo incarico vede al centro la morte di una donna di 45 anni, che è stata étoile della Scala e che oggi è proprietaria di una scuola di danza.

Le prime indagini portano a un decesso per cause naturali ma Alice inizia ad avere alcuni sospetti e facendosi guidare dal suo intuito ma anche indirettamente dal suo mentore e uomo dei suoi desideri più segreti, l’affascinante e cinico Claudio Conforti, riesce a scoprire la verità sulla morte della donna. I misteri e i segreti che avvolgono l’indagine, infatti, ruotano tutti sul passato dell’ex ballerina e sul mondo sotterraneo, spietato e competitivo della danza classica e del balletto professionista. “Arabesque” è un romanzo carino, nel senso più nobile del termine, perché delizia i lettori con la scrittura facile e lineare della Gazzola e con il suo stile semplice, ironico, attualissimo.

Chi segue la scrittrice ed è innamorato di Alice Allevi troverà anche in questo ultimo lavoro tutti gli ingredienti e i motivi che ha amato e apprezzato nei precedenti romanzi di Alessia Gazzola e quindi non resterà sicuramente deluso. Anzi, la “nuova” Alice forte della sua maturità e del suo nuovo titolo è ancora più fresca, determinata e intuitiva che mai.

Alice, con la sua vita privata sempre incasinata e sconclusionata e il suo camice da Medico Legale che mai come ora gli sta proprio a pennello.

Alessia Gazzola è nata a Messina, figlia unica di un imprenditore e un’impiegata del municipio. I genitori si sono separati due anni dopo la sua nascita e Gazzola è cresciuta con la madre e i nonni materni, che abitavano nel loro stesso palazzo. Ha ricevuto un’educazione borghese e descrive se stessa da adolescente come una ragazzina composta, che cercava la solitudine, amava la lettura e la scrittura e andava molto bene a scuola. Dopo la maturità classica, ha deciso di coltivare la passione per la scrittura solo come hobby, e di perseguire, invece, un altro tipo di carriera. Laureatasi in Medicina all’Università di Messina, si è dedicata in seguito alla medicina legale, di cui è divenuta medico specialista nel 2011. Vive a Verona con il marito medico, conosciuto durante gli studi universitari e sposato nel 2010. La coppia ha due figlie: Eloisa nata nel 2013 e Bianca nel 2015.

Autore: Alessia Gazzola
Titolo: Arabesque
Editore: Longanesi
Anno di pubblicazione: 2017
Prezzo: 17,60 euro
Pagine: 352

/ 29 Articles

Antonia del Sambro

Comments Closed

Comments for this post are now closed.