Fabio Sebastiani: Concerto per aforisma (quasi) solo

Redazione

Tagged: , ,

9788864382418

“Ci siamo distratti un attimo e un dio feroce ci ha trasformati da esseri umani in averi umani”. Quest’aforisma di Fabio Sebastiani, che per la verità avevamo letto molto prima della sua pubblicazione in forma di libro, è capace di sintetizzare le caratteristiche dominanti di Concerto per aforisma (quasi) solo (Zona, 2011), ultima prova letteraria dell’esperto giornalista romano. Le parole chiave sono: religione, umanità, musica.Mai come in questo caso, tra l’altro, partire dalla fine fa comodo. In quanto infatti la scansione, per così dire, della struttura del testo propone la scorrevolezza musicale voluta da Sebastiani; quel tono che bacia la forza delle sonorità eppure non campa solamente di queste. Altrimenti non potremmo avere alcun aforisma riuscito. Invece, con gioia, apprezziamo tutti gli aforismi che Fabio Sebastiani ci fa sentire e risentire. Proprio contro “la banalità della parola” (Mordenti).

L’umanità osservata dall’autore, invece, è quella che ‘bene’ o ‘male’ si deve reggere in questo scontroso mondo, che è stato sacrificato dagli esseri umani e che allo stesso tempo consente all’essere umano di continuare a sacrificarsi. Giorno dopo giorno.
Nonostante in mezzo alle discussioni della maggior parte delle persone, seppur meno che in passato, ci sia quel dio giustamente evidenziato con la minuscola. Quel riferimento di tantissime e tantissimi che però non può assicurarci le risposte che naturalmente potremmo volere. Dunque apprendiamo del Sebastiani che si serve della Religione. Perché l’incedere della sua parola assicura tutte le tentazioni della carne debole o forte che sia.

Finalmente con questo libro Fabio Sebastiani ha il tempo di riflettere su tutti quegli argomenti che tengono in allerta non soltanto lui. Quindi l’autore lecitamente imbocca la strada d’un certo rinnovamento della lingua utilizzata, necessario e obbligatorio data la sua professione. Tra una battuta e l’altra, viaggiando in fettine di sarcasmo, assaporiamo la solita dose di dovere civico che si connette idealmente e praticamente alle effervescenze dell’animo in costante rinnovamento.

Fabio Sebastiani è giornalista professionista, autore di racconti e canzoni per bambini, nel 2011 ha scritto per Altrimedia Edizioni il saggio-inchiesta, prefato da Maurizio Landini, “Officina Italia. La Fiat secondo Sergio Marchionne”.

Autore: Fabio Sebastiani
Titolo: Concerto per aforisma (quasi) solo
Editore: Zona
Anno: 2011
Pagine: 98
Prezzo: 10 Euro

Articolo di Nunzio Festa

/ 439 Articles

Redazione

Comments Closed

Comments for this post are now closed.