Torino: storie e misteri

Ghita Montalto

Tagged: , , ,

torino-misteriIn libreria la nuova ed attesa guida del giovane e talentuoso scrittore italo-francese William Facchinetti Kerdudo “Torino misteri e itinerari insoliti tra realtà e leggenda (Polaris, 2009). E’ senza alcun dubbio un viaggio affascinante fatto dall’autore attraverso le magnifiche e suggestive vie di una città dai mille volti e dalla storia millenaria.

Dai tanti racconti e dalle minuziose descrizioni fatte viene fuori un’immagine a tutto tondo di Torino vissuta e amata in modo quasi viscerale anche da chi ne ha subito indirettamente il fascino pur non essendoci nato.

Amo l’eleganza, il garbo del suo dialetto. E la gente, dalle disperate origini, che è ricca anche quando è povera. Perché Torino mostra i denti, e chi soffre capisce molte cose. L’amo. Violentemente. Come si ama chi non vuoi lasciare, pur comprendendo di non poter restare, perché incapace di sollevarti dall’ansia di vivere. Sono queste le parole dette dall’attrice siciliana Anna Maria Barbera a favore di una città che sente come sua, una Torino che rimane fortemente ancorata nel cuore di molti già ad un primo sguardo.

L’intento dell’autore è quello di svelarci un nuovo volto della città solitamente considerata algida e seriosa da chi, forse, non la conosce abbastanza, ma Torino è in realtà ben diversa da come appare ad una prima e veloce impressione, è una città dal passato ricco di storia nella quale si intrecciano e persistono elementi diversi e contrastanti; da una parte la Torino magica, misteriosa e spesso inquietante nella quale si alternano bene e male, magia bianca e magia nera, dall’altra una città ricca di cultura che ha raggiunto grandi primati nell’industria automobilistica, nel cinema e nella televisione.

La guida, realizzata con scrupolosa cura dei dettagli, è suddivisa in otto capitoli introdotti da brevi citazioni celebri sulla città, ciascun capitolo è dedicato ad un aspetto diverso di Torino; dai cenni storici si passa così alle notizie sulla costruzione della Mole Antonelliana, ai segreti di Palazzo Castello e ai racconti sul Duomo e la Santa Sindone.

Il Kerdudo con i suoi racconti conduce per mano il lettore portandolo alla scoperta di antichi luoghi attraverso la scelta di sei itinerari che percorrono strade note e meno note della città, un percorso che si snoda da Via Garibaldi a Piazza della Consolata, da Via della Misericordia a Via Milano, da Via Po a Piazza Solferino; durante queste passeggiate per le antiche vie di Torino è possibile ammirare le straordinarie bellezze del Parco del Valentino, del Castello del Valentino, dove si narra che Madama Reale incontrasse i suoi amanti, del Borgo Medievale e del Ponte Isabella.

Le pagine di questa guida sono arricchite sia dalle mappe degli itinerari da seguire ma soprattutto da splendide fotografie dei luoghi che mostrano le assolute bellezze e le affascinanti vedute notturne della città; di grande interesse sono anche gli aneddoti che l’autore svela poco alla volta, misteri e curiosità in pillole” come lui stesso li ha definiti, antiche leggende che mantengono intatto il loro fascino suscitando sempre una grande curiosità  in numerosi turisti.

Tra gli aneddoti narrati uno sguardo particolare va rivolto alla leggenda sul Barbablù di Torino, alle storie di fantasmi del Palazzo Barolo, alle curiosità sui toret, fontane la cui particolarità è quella di avere in rilievo la testa di un toro, simbolo della città, ed infine alle notizie sulla casa piatta, la cui caratteristica è quella di apparire piatta se vista da una determinata angolazione.

Un viaggio appassionante che il lettore fa attraverso gli occhi dell’autore, itinerari che lasciano sempre col fiato sospeso rivelando continuamente aspetti nuovi ed insoliti di una città dall’indiscusso fascino della quale Kerdudo svela anche gli angoli più nascosti e meno conosciuti, quelli di una Torino sotterranea, una città dentro la città che al suo interno cela un ampio reticolo di vie, i cunicoli della Cittadella, le catacombe, i passaggi segreti e le cantine tutte da scoprire.

William Facchinetti Kerdudo, scrittore, cantante, musicista e fotografo, nasce a Galliate (Novara) in 28 Novembre del 1974. In campo editoriale rientra nella rosa dei vincitori del “Premio nazionale di scrittura di Ivrea” pubblicando il racconto “Alla ricerca del vero amore” (Salani Editore), in seguito partecipa in qualità di ospite ad alcune trasmissioni televisive di RAI 2 (“Io scrivo, tu scrivi”) e radiofoniche (“28 minuti”) su Radio2. Nel 2008 pubblica la “Guida ai Misteri del Lago Maggiore” (Macchione Editore) e nel 2009 la guida “Milano misteri e itinerari insoliti tra realtà e leggenda”(Polaris).Collabora con il mensile “Tutto Turismo” e con la pagina web culturale “L’altrapagina” recensendo mostre, eventi culturali occupandosi anche di critica musicale. Attualmente è il curatore di un sito internet dedicato a fatti e luoghi misteriosi.

Autore: William Facchinetti Kerdudo
Titolo: Torino misteri e itinerari insoliti tra realtà e leggenda
Editore: Polaris
Anno di pubblicazione: 2009
Prezzo: 24 euro
Pagine: 185

/ 34 Articles

Ghita Montalto

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. Torino: storie e misteri | Il Recensore.com