“L’aiuto”, il romanzo del “yes we can”

Alessandra Stoppini

Tagged: , , , , , , , ,

aiutoL’aiuto” (Mondadori, 2009) è il romanzo d’esordio della scrittrice americana Kathryn Stockett. La storia ha inizio nel 1962 durante la lunga estate calda che avvolge la città di Jackson, Mississippi. John Fitzgerald Kennedy è il 35esimo Presidente degli USA da un anno e mezzo ma l’America è ancora una nazione profondamente razzista soprattutto nel Sud del Paese. In questo contesto si muovono Abigail, Minnie e Eugenia Skeeter Phelan. MATERIALI/Sfoglia il primo capitolo

Le prime due sono domestiche di colore nelle case dei bianchi, dove lavorano dalla mattina alla sera, sbrigando con perizia qualsiasi tipo di incombenza nell’indifferenza delle padrone di casa, da loro considerate invisibili, colpevoli solamente di aver un diverso pigmento della pelle. Fa da contrasto Skeeter (in inglese zanzara), ragazza bianca di buona famiglia, la quale appena laureatasi è tornata a casa con l’aspirazione di diventare scrittrice, cerca la sua amatissima governante Constantine ma nessuno le dice dove sia finita e ordina per posta dalla California “Il giovane Holden” ed “Il buio oltre la siepe” romanzi messi al bando in Mississippi. Diventa poi redattrice presso il Jackson Journal iniziando un gioco segreto e pericoloso che vedrà coinvolte Abigail e Minnie, che non passerà inosservato nella razzista Jackson.

Il romanzo rivelazione di Kathryn Stockett, interessante spaccato di vita americana e dei rapporti tra bianchi e neri, scritto con sensibilità e passione, nel quale vengono evidenziati i sentimenti di amicizia e solidarietà reciproca. Skeeter, alter ego della scrittrice, anche lei nativa di Jackson, è testarda, tenace ed il suo “yes, we can” scuote le coscienze della città. Il vento della libertà, diritto inalienabile di ciascun cittadino americano, ha già iniziato a soffiare, portato dai movimenti per i diritti civili, dall'”I have a dream” del Reverendo King e dalle prime canzoni di protesta di Bob Dylan… “you’Il sink like a stone. For the times they are a-changin’…”  Tutto questo mentre la nuova televisione a colori di Mister Phelan rimanda le immagini dell’assassinio di Jack Kennedy a Dallas il 22 Novembre 1963.

L’America, il grande paese dalle forti contraddizioni, nel quale a quarantacinque anni dalla promulgazione del Civil Right Act, legge federale che proibisce la discriminazione razziale in tutti i luoghi pubblici sostenuta dal Presidente Jack Kennedy, un afroamericano Barack Hussein Obama nel 2008 è stato eletto 44esimo Presidente degli Stati Uniti d’America.

Kathryn Stockett è nata a Jackson capitale dello stato americano del Mississippi. Dopo la Laurea in Inglese e Scrittura Creativa presso la University of Alabama, si è trasferita a New York dove ha lavorato nell’editoria e nel marketing dei periodici. Attualmente vive ad Atlanta, con il marito e la figlia, dove sta lavorando al suo secondo romanzo.

Voto: 8
Autore: Kathryn Stockett
Titolo: L’aiuto
Editore: Mondadori
Anno di pubblicazione: 2009
Prezzo: 20 euro
Pagine: 521

/ 592 Articles

Alessandra Stoppini

Comments Closed

Comments for this post are now closed.