Libri in piazza, Roma “si libra”. Il centro dell’editoria italiana

Valentina Pizzi

Tagged: , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

piazza-del-popoloA Piazza del Popolo dal 27 giugno al 5 luglio la manifestazione “Roma si libra”, dedicata all’editoria romana. Presentazioni di libri, convegni, dibattiti e incontri con artisti e scrittori  dell’ambiente culturale internazionale.
L’evento è promosso dalla Federlazio
con il patrocinio dell’Unesco e del Ministero per i Beni e le Attività Culturali, con il sostegno della Regione Lazio, della Provincia, del Comune e della camera di commercio di Roma e con la collaborazione di Promoroma.

L’evento s’inserisce all’interno di un processo che ha portato una notevole crescita della produzione e della attività editoriale della capitale e della regione. Nel solo Lazio, infatti, sono presenti 907 case editrici e Roma è riuscita a superare Milano, da sempre considerata centro della produzione libraria italiana, per numero di attività presenti (788 quelle romane rispetto alle 782 milanesi).

In occasione della manifestazione, Piazza del Popolo sarà allestita con più di 50 stand che accoglieranno le piccole e medie imprese editoriali e gli ospiti che parteciperanno all’evento. Durante i giorni del Festival, infatti, sono già stati programmati circa 50 eventi, che vedranno la partecipazioni di importanti nomi del panorama artistico e culturale.

Tra le tante e interessanti iniziative proposte, segnaliamo per martedì 30 giugno il reading dell’attore Alessandro Preziosi seguito dal concerto di Walter Ricci, con la partecipazione di Nicky Nicolai e la conferenza dello scrittore-archeologo Valerio Massimo Manfredi che dialogherà con Linda Ferri.

Da non perdere l’appuntamento di giovedì 2 luglio con il regista Mario Monicelli, che discuterà di cinema con Lucrezia Lante della Rovere e il dibattito di lunedì 29 giugno tra Moni Ovadia e Michelangelo Jacobucci sul tema dell’intolleranza e del dialogo. Sarà inoltre allestita una grande libreria gestita dall’A.Li. (Associazione Librai di Roma e Provincia), per accogliere altre decine di piccoli e medi editori che hanno reso fiorente negli anni questo settore.

Ci sarà spazio anche per i piccoli lettori, per i quali l’Istituto Biblioteche di Roma ha allestito una zona totalmente dedicata a loro, lo Spazio Bambini, dove i giovani visitatori saranno intrattenuti con letture, spettacoli e giochi.

L’Organizzazione Bibliotecaria della Regione Lazio gestirà uno spazio dedicato alle attività dei sistemi bibliotecari, cercando di sottolineare l’importanza delle biblioteche regionali come punto di partenza per uno sviluppo di carattere culturale. Al fine di raggiungere questo obiettivo, sono state coinvolte, grazie all’impegno mirato di Promoroma, anche numerose Accademie e Istituzioni Culturali straniere che parteciperanno con eventi di arte, musica e letteratura dando così un respiro internazionale alla manifestazione.

Per coloro che vorranno assaporare tra una lettura e l’altra anche specialità culinarie tipicamente laziali, l’ARSIAL (Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’innovazione dell’Agricoltura del Lazio), attraverso l’Enoteca Regionale Palatium, allestirà un angolo dedicato all’esposizione e alla degustazione dei prodotti caratteristici della regione.

Info: programma dell’evento

/ 36 Articles

Valentina Pizzi

One Comment

Trackbacks & Pingbacks

  1. Bancone verde menta. Amore e impegno civile | Il Recensore.com